Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ultimissime della sera: prima depressione ed instabilità, poi di nuovo l'Africa

Anche nell'aggiornamento relativo alla giornata odierna, martedì 5 aprile, la previsione del modello europeo ECMWF, sembra avere le idee abbastanza chiare. Prima sarà il turno dell'instabilità oceanica associata ad un calo modesto delle temperature nel periodo compreso tra giovedì 7 e domenica 10 aprile, poi una nuova risalita delle temperature portata dalle masse d'aria calde di origine subtropicale.

In primo piano - 5 Aprile 2016, ore 21.15

Situazione attuale: una nuova circolazione di bassa pressione, sprofonda proprio in queste ore alle latitudini del continente nord-africano, scatenando sui settori centrali ed orientali del Mediterraneo, una nuova risalita d'aria decisamente mite di estrazione subtropicale africana. Il nostro Paese ne risulta pienamente interessato, sperimentando il transito di addensamenti nuvolosi cirriformi, più intensi e compatti lungo i versanti occidentali della nostra penisola. Temperature ancora decisamente elevate sia al suolo che in quota, con un picco massimo che viene toccato in questo momento sulle nostre regioni di Mezzogiorno. Ventilazione debole con risacca meridionale, tendente a ruotare dai quadranti settentrionali ed orientali segnatamente sulle regioni del nord. 

La legge del "contrappeso" nuovamente in piena azione sull'Europa e sul Mediterraneo. 

Una nuova figura di bassa pressione interessa proprio in queste ore i settori meridionali del Mediterraneo, sprofondando ulteriormente di latitudine, sino a raggiungere nelle prossime ore il cuore vero e proprio del continente africano. Ne deriverà ancora il mantenimento di un profilo termico molto mite, che troverà ragion d'essere nella risalita delle masse d'aria subtropicali africane, "spodestate" dalla loro collocazione abituale per essere scaraventate sul bacino del Mediterraneo e sui settori meridionali d'Europa. 

Fase instabile nord-atlantica; quali le aree del Paese più colpite dalle precipitazioni? 

A partire dalla giornata di giovedì 7 aprile, atteso in ambito europeo un ribasso del Fronte Polare sino alle latitudini mediterranee; la vecchia circolazione ciclonica nord-atlantica ormai arenata alle latitudini africane, verrà pertanto "riagganciata" all'interno del flusso portante principale, rinvigorita di nuovi apporti d'aria fredda ed in grado di portare un cambiamento sensibile delle condizioni atmosferiche su tutto il nostro Paese. 

Le precipitazioni interesseranno soprattutto i settori centrali e meridionali italiani, nella giornata di giovedì 7 concentrandosi soprattutto sul Mezzogiorno per poi spostarsi anche al centro tra venerdì 8 e sabato 9. In parziale ombra pluviometrica soltanto l'angolo nord-occidentale italiano. Valori termici in calo su tutto il Paese. 

Medio e lungo termine: ancora instabile al nord, progressivamente più caldo sul Mezzogiorno. 

Volgendo il nostro sguardo alla seconda decade di aprile, una vasta figura di bassa pressione avvolgerebbe con le sue spire i settori occidentali d'Europa. Il nostro Paese verrebbe pertanto a trovarsi lungo il lato ascendente della saccatura, sperimentando ancora l'instaurarsi di una circolazione meridionale che accumulerebbe nuvolosità soprattutto sulle regioni settentrionali, laddove sarebbero possibili anche delle precipitazioni. 

Al centro e soprattutto al sud, andrebbe invece consolidandosi una nuova onda di calore che riporterebbe la colonnina di mercurio su valori nuovamente superiori alle medie del periodo. 

Previsione da confermare. 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 08.14: A1 Firenze-Roma

coda rallentamento

Code causa traffico intenso nel tratto compreso tra Firenze Sud (Km. 300,9) e Incisa - Reggello (Km..…

h 08.13: Roma Via delle Vigne Nuove

incidente rallentamento

Incidente, traffico rallentato nel tratto compreso tra Via Giovanni Conti e Via Capraia in direzi..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum