Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ultimissime della sera: novità sul passaggio temporalesco di inizio settimana, poi l'anticiclone

Gli ultimissimi aggiornamenti a nostra disposizione rimettono in gioco i settori costieri di Liguria e Toscana in merito ad alcuni intensi temporali che potrebbero verificarsi tra domenica 23 e lunedì 24. Ancora una volta fenomenologia minore sulla Valpadana. In seguito probabile ripristino di condizioni calde e anticicloniche.

In primo piano - 21 Agosto 2015, ore 21.00

Situazione attuale: un modesto campo di alta pressione garantisce condizioni atmosferiche STABILI su quasi tutto il Paese. Non manca qualche addensamento qua e là ma generalmente di poco conto. Le temperature risultano attestate sempre su valori gradevoli, seppur in leggero aumento rispetto alla giornata di ieri. Sensazione di caldo durante le ore diurne seguite da nottate fresche. La ventilazione tende a farsi più debole, i mari risultano mossi o poco mossi. 



Tutte le novità sul passaggio perturbato atteso tra domenica 23 e lunedì 24 agosto al settentrione. 

Negli aggiornamenti relativi alla giornata di ieri, ci eravamo lasciati con la possibilità che un passaggio instabile potesse tornare a coinvolgere le regioni del nord nel periodo compreso tra domenica 23 e lunedì 24 agosto, una previsione che allo stato attuale trova nuove conferme da quelli che sono gli ultimissimi aggiornamenti a nostra disposizione. Emergono tuttavia delle importanti novità in merito la concentrazione dei fenomeni che sino alla giornata di ieri, sembrava potessero escludere le aree costiere centro-settentrionali, privilegiando la Valpadana, mentre dagli aggiornamenti odierni tornano ad essere in "pole position" la Liguria e la Toscana soprattutto tra la notte di domenica 23 e la giornata di lunedì 24. 

A complicare ulteriormente la situazione, un'attiva ventilazione di Scirocco che soffierà sempre più forte dal pomeriggio di domani, sabato 22 e per tutta la giornata di domenica 23, "preparando" il terreno ai primi focolai temporaleschi attesi già dalla serata di domenica. 

Perchè Liguria eToscana al centro dei fenomeni mentre la Valpadana ancora una volta in posizione recessiva?

Il calo netto della temperatura intervenuto in queste giornate, ha fatto passare in una posizione di vantaggio il profilo termico delle aree marittimo/costiere, laddove tendono a concentrarsi gli indici più favorevoli alle manifestazioni temporalesche. A parità di sinottica, se questa perturbazione fosse prevista in un contesto termico più elevato, i centri di calcolo previsionale ipotizzerebbero picchi precipitativi sulle pianure a nord del fiume Po, e non su Liguria e Toscana come invece vedono attualmente. 

Ritorno del grande anticiclone nel medio e lungo termine. 

Una volta conclusa la parentesi INSTABILE a cavallo tra il weekend e l'inizio della settimana prossima, l'ulteriore innalzamento del flusso oceanico viaggerà di pari passo con l'espansione di una vistosa area d'alta pressione. Quest'ultima potrebbe portare una nuova ondata di calura sul Mediterraneo e sull'Italia.

Ulteriori novità con i prossimi aggiornamenti. 
 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum