Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ultimissime della sera: note d'instabilità sino alla prima metà di novembre, poi l'anticiclone

Alcuni corpi nuvolosi potranno ancora attraversare il nostro Paese in questa prima metà di novembre, con precipitazioni che saranno distribuite specie sulle regioni del centro e del sud. Dalla seconda metà del mese affermazione dell'alta pressione.

In primo piano - 9 Novembre 2016, ore 21.00

Situazione attuale: una nuova perturbazione apporta un cambiamento delle condizioni atmosferiche che si manifesta soprattutto lungo il versante tirrenico, laddove la ventilazione torna a rinforzare dai quadranti sud-occidentali con precipitazioni che fanno la loro comparsa sulla Sardegna, la Liguria di Levanta, la Toscana il Lazio e la Campania. Altrove soltanto degli addensamenti nuvolosi di passaggio con prevalenza di schiarite lungo il versante adriatico. Valori termici stazionari con temperature frizzanti specie al nord e sulle zone interne dell'Appennino centrale e meridionale. Ventilazione ancora assai vivace. 

Flusso di correnti instabili nord-atlantiche: ancora qualche giorno di tempo incerto, vediamo i settori più colpiti. 

Neppure questa prima metà di novembre è stata in grado di proporre una parentesi duratura di tempo stabile che pare essersi smarrita per strada già da molte settimane. Sono stati infatti diversi i corpi nuvolosi che in questo periodo si sono succeduti sui cieli d'Europa, coinvolgendo anche il nostro Paese. Non pare ancora finita, prima di una probabile pausa, sperimenteremo infatti ancora il passaggio di ben due perturbazioni sul bacino centrale del Mediterraneo; la prima attesa venerdì 11 novembre, la seconda tra sabato 12 e domenica 13. Nuove precipitazioni interesseranno soprattutto i versanti tirrenici centrali e meridionali, venerdì coinvolte anche le regioni adriatiche e le due isole maggiori. Questi due passaggi lasceranno infine in eredità un lieve, ulteriore ribasso della colonnina di mercurio 

Parentesi anticiclonica di metà novembre; ecco quali saranno le conseguenze sul nostro territorio nazionale. 

Altrettanto probabile sarà la distensione di una figura anticiclonica sull'Europa e sul Mediterraneo nel periodo compreso tra lunedì 14 e venerdì 18 novembre. Tale rinforzo dell'alta pressione poggerebbe radici in un temporaneo rinforzo dei venti zonali sul nord Atlantico in conseguenza di una attenuazione degli scambi di calore lungo il senso dei meridiani

In questa fase atmosferica l'Italia sperimenterà un rialzo generale delle temperature con alcune belle giornate di sole. Saranno però da mettere in preventivo foschie e nebbie anche molto dense sulla Valpadana e nelle valli interne. Non saranno neppure da escludere addensamenti di nubi basse marittime lungo le coste del medio ed alto Tirreno, sino al mar Ligure. Addolcimento termico particolarmente sensibile in montagna, dove il tempo sarà quasi sempre buono. 

LUNGO TERMINE: anticiclone o instabilità? 

Come anticipato, il rinforzo della corrente a getto zonale non pare essere assolutamente paragonabile con gli scenari dello scorso anno; ne potrebbe derivare una fase di stabilità temporanea che, con l'arrivo della terza ed ultima decade novembrina, potrebbe lasciar spazio a delle nuove precipitazioni. (da confermare)

Seguite gli aggiornamenti. 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 21.28: A8 Raccordo Milano Nuova Fiera

blocco

Chiusura notturna, entrata chiusa causa tratto chiuso a Svincolo Pero Piazzale Sud Est in direzio..…

h 21.19: SS209 Valnerina

blocco frana

Tratto chiuso causa frana nel tratto compreso tra Incrocio Ponte Nuovo (Km. 63) e Incrocio Visso (K..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum