Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ultimissime della sera: la ribalta dell'anticiclone africano sulla penisola?

Giungono ancora conferme in merito l'espansione dell'alta pressione africana sul Mediterraneo entro gli ultimissimi giorni di giugno. tuttavia numerosi interrogativi affliggono ancora la previsione. Dettagli nell'articolo.

In primo piano - 23 Giugno 2015, ore 21.00

Situazione attuale: aria fresca nord-atlantica affluisce in queste ore sulla nostra penisola italiana, determinando nuova instabilità che interessa attraverso alcuni temporali anche le zone pianeggianti della Valpadana, con particolare riferimento ai settori centro-orientali. Nuvolosità di passaggio sulle regioni centrali ma senza conseguenze. Tempo bello e caldo al meridione e sulla Sardegna. Ventilazione tesa meridionale ovunque.



Utime note di instabilità, poi l'anticiclone delle Azzorre che ritorna a fare la sponda dell'Italia.

Il passaggio instabile che in queste ore sta impegnando i cieli di alcuni settori d'Italia, avrà una breve durata e sarà ben presto destinato ad essere sostituito da una nuova rimonta dell'alta pressione delle Azzorre sui settori meridionali europei. Tale rimonta anticiclonica sarà senza dubbio favorita dall'elevata tensione zonale che ancora caratterizza l'oceano Atlantico e l'Europa settentrionale, laddove il tempo tende ancora ad essere influenzato dal passaggio di frequenti perturbazioni. 

Per qualche giorno l'Italia continuerà a sperimentare condizioni atmosferiche votate al tempo buono, nelle quali l'alta pressione delle Azzorre, mantenendo i propri massimi ad ovest dell'Italia, obbligherà il nostro territorio ad essere interessato da una ventilazione nord-occidentale che favorirebbe ancora qualche limitato fenomeno di instabilità nelle zone interne, mentre lungo le coste e sulle due isole maggiori la temperatura resterebbe attestata su valori di caldo moderato.

Fine mese; ritorna la calura africana?

Tra la fine di giugno e l'esordio di luglio, questa situazione circolatoria estiva che ricalca fedelmente i pattern "old style" degli anni 70' - 80', potrebbe subire una drastica trasformazione; andrebbe infatti rinforzando una vasta figura di bassa pressione sul comparto atlantico, alimentata da aria ancora piuttosto fredda per il periodo. La contorisposta sarebbe senz'altro agevolata dal periodo stagionale che stiamo vivendo e finirebbe col proporre una massiccia invasione d'aria calda nord-africana. Alcune corse modellistiche propongono addirittura un connubio Azzorre - Africa su alcune delle nostre regioni, porterebbe la colonnina di mercurio ad una risalita sino a valori estremamente elevati.

La possibile evoluzione relativa alla prima decade di luglio.

Sulle lunghe distanze previsionali appare ancora molto difficile stabilire quale possa essere la durata di tale rimonta anticiclonica. Quest'ultima appare sovrastimata dai modelli, abbiamo infatti scarsi o nulli riscontri nel passato in merito ad altre situazioni di questo genere. La differenza più profonda riguarda soprattutto le altezze geopotenziali alla quota di 500hpa, che risulterebbero palesemente forzate verso l'alto, inducendoci quindi ad una certa cautela prima di gridare al lupo, al lupo.

Altre novità nei prossimi aggiornamenti.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum