Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ultimissime della sera: la conclusione di febbraio sotto torchio del MALTEMPO?

Seppur tra alti e bassi, figure di alta pressione e figure depressionarie si alterneranno la scena del palcoscenico atmosferico europeo in questa parte conclusiva di febbraio. Spicca all'occhio l'intenso cambiamento delle condizioni atmosferiche previsto sul bacino centrale del Mediterraneo e sul centro Europa tra venerdì 24 e domenica 26 febbraio.

In primo piano - 16 Febbraio 2017, ore 21.00

Situazione attuale: l'alta pressione protegge il nostro territorio nazionale, garantendovi condizioni atmosferiche stabili e tiepide pressochè ovunque. Lo spostamento dei massimi anticiclonici sul Mediterraneo favoriscono tuttavia l'instaurarsi di una debole risacca di venti meridionali che quest'oggi hanno portato annuvolamenti anche compatti tra la Toscana e la Liguria. Qualche addensamento cumuliforme anche sui rilievi dell'Italia centrale. Valori termici ovunque miti sia al suolo che in quota. Ventilazione debole o assente. 

Weekend: declino dell'anticiclone sul Mediterraneo. 

La figura di alta pressione che ha interessato i settori centrali ed orientali d'Europa, tende ora ad indebolirsi piuttosto rapidamente, se ne accorgono gli abitanti di alcune regioni della nostra Italia settentrionale che sperimentano in queste ore un primissimo aumento della nuvolosità.

Nel corso di domani, venerdì 17 febbraio, una figura di bassa pressione abborderà le regioni nord-orientali, laddove riscontreremo alcune modeste nevicate sui rilievi confinali.

Nel corso della notte di sabato 18, un corpo nuvoloso prenderà vita sui settori centro-settentrionali, in marcia nelle ore successive verso le regioni di Mezzogiorno, esaurendo i propri effetti domenica 19 sul Mezzogiorno. I settori più colpiti saranno quelli adriatici ma precipitazioni potranno verificarsi anche su quelli tirrenici, seppur in modo più sporadico.

Un ribasso della temperatura si farà sentire soprattutto sulle regioni settentrionali. 

Prossima settimana: dapprima l'anticiclone, poi forse una svolta di tempo perturbato. 

La distensione dell'alta pressione delle Azzorre su Iberia, Francia e Penisola Italiana, bacino centrale ed occidentale del Mediterraneo, diverrà realtà nelle prime giornate della prossima settimana (lunedì 20 - martedì 21). Previsti in questa sede valori termici nuovamente in risalita, con un probabile picco massimo di temperatura atteso al nord-ovest. 

In seguito, preceduto da un rallentamento della corrente a getto, prenderebbe vita sui settori centro-occidentali del Mediterraneo, una vistosa onda di Rossby foriera di tempo perturbato su diversi settori del vecchio continente.

Dalla seconda metà della settimana, il nostro Paese potrebbe esserne direttamente interessato, sperimentando il transito di una perturbazione organizzata con precipitazioni diffuse, neve in montagna ed una riduzione della temperatura più sensibile al nord.

Ne riparleremo.

Seguite gli aggiornamenti.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 23.18: A4 Brescia-Padova

coda incidente

Code causa incidente nel tratto compreso tra Svincolo Brescia Est (Km. 230,2) e Svincolo Brescia Ce..…

h 22.46: SS3bis Bis tiberina (e45)

incidente

Riduzione di carreggiata causa ripristino incidente nel tratto compreso tra Incrocio Pieve S.Stefan..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum