Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ultimissime della sera: l'ultima parentesi instabile portata dalle correnti fresche oceaniche, poi...

Uno sguardo all'evoluzione atmosferica relativa al periodo compreso tra la fine di settembre e la prima decade di ottobre. Il trend generale sarà caratterizzato da un graduale raffreddamento delle temperature sulla Penisola Scandinava, l'est Europa e parte della Russia, precipitazioni inferiori alla media sul Mediterraneo centrale ed occidentale, instabilità sui settori dell'Egeo ed il Mediterraneo orientale. Nel dettaglio il focus sull'Italia.

In primo piano - 22 Settembre 2015, ore 21.20

Situazione attuale: l'avvicinamento di una nuova perturbazione determina un aumento della nuvolosità a partire dai settori settentrionali del Paese. Aria molto fresca di origine settentrionale oceanica si avvicina infatti alle regioni del nord, determinando entro la prossima notte l'arrivo delle prime precipitazioni. Ancora tempo buono e stabile al centro ed al meridione. Ventilazione tendente a ruotare dai quadranti meridionali, temperature stazionarie al centro ed al sud, in lieve calo nei valori massimi al nord. 

Aria fresca oceanica ancora alla riscossa dello stivale. 

L'ultima perturbazione di una lunga serie, attraverserà il nostro Paese tra domani, mercoledì 23 settembre e giovedì 24. L'ingresso di un fronte freddo introdurrà ancora una volta una tesa ventilazione di Libeccio e Maestrale che porterà la colonnina di mercurio a subire ancora un ritocco verso il basso rispetto ai valori attuali. Trattasi dell'ultimo fronte perturbato dalle origini nord-atlantiche e sarà seguito da uno stravolgimento della circolazione europea su vasta scala. 

Stadiazione anticiclonica. 

Il periodo compreso tra venerdì 25 e domenica 27, sarà caratterizzato da un campo di pressioni alte e livellate che riporteranno condizioni atmosferiche abbastanza stabili su tutto il nostro Paese, benchè siano previsti ancora dei residui annuvolamenti persistere sulle regioni meridionali almeno sino a sabato 26

Super-anticiciclone; quale sarà la sua posizione nello scacchiere barico europeo?

Spostando il nostro sguardo agli ultimi giorni di settembre, l'Europa occidentale e parte del Mediterraneo saranno interessati da un forte anticiclone veicolante aria molto tiepida e mite soprattutto alle quote superiori. L'alta pressione andrà posizionando il proprio baricentro sull'Europa occidentale, senza mai invadere in modo deciso ne il nostro Paese, ne il Mediterraneo centrale. Le condizioni atmosferiche più stabili sarebbero appannaggio delle regioni nord-occidentali mentre al meridione una residua circolazione di venti orientali potrebbe ravvivare condizioni di instabilità anche nel periodo compreso tra il termine di settembre ed i primi giorni di ottobre.

L'alta pressione tenderà infatti ad espandersi in modo parziale verso i settori settentrionali dell'oceano, aprendo così un canale d'aria più fresca diretto ai settori orientali europei ed in parte anche al Mediterraneo e sull'Italia.

Precoce raffreddamento delle lande nord-est europee e della Penisola Scandinava ma l'inverno è ancora lontano. 

La persistenza di un feroce anticiclone sui settori occidentali d'Europa, per di più legermente sbilanciato verso le latitudini settentrionali, potrebbe favorire un raffreddamento abbastanza importante della temperatura sui settori nord-orientali del continente. L'aria fredda scivolerebbe poi verso sud, sino a poca distanza dai nostri confini.

Ovviamente questo discorso non mette in relazione il precoce raffreddamento delle lande nord-orientali europee con l'arrivo imminente dei primi episodi invernali anche sul Mediterraneo anzi. Da qui all'arrivo dei primi freddi di stagione avremo ancora diverse settimane di attesa, nelle quali potrà succedere letteralmente di tutto
 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum