Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ultimissime della sera: l'instabilità nord-atlantica alla riscossa dell'Italia, poi...

Atteso ben presto un nuovo stravolgimento della circolazione sinottica europea su larga scala: le correnti occidentali fresche ed instabili provenienti dall'oceano, porteranno a partire da sabato 11 giugno, un nuovo cambiamento del tempo anche sul nostro territorio nazionale. Un'occhio anche all'evoluzione atmosferica relativa alla seconda metà della prossima settimana, quando si preannunciano novità importanti.

In primo piano - 9 Giugno 2016, ore 21.10

Situazione attuale: una giornata marcata dall'instabilità che si è manifestata su molte delle nostre regioni. Rovesci e temporali hanno interessato i settori alpini e prealpini, nonchè le zone di pianura adiacenti. Rovesci e temporali anche su alcuni tratti costieri del versante tirrenico, temporali presenti ovviamente anche lungo l'Appennino. Le condizioni atmosferiche migliori sulla Sardegna e su parte della Sicilia (settori più occidentali). Valori termici in lieve flessione, ventilazione debole variabile. 

Effimero cuneo anticiclonico in arrivo domani, venerdì 10 giugno. 

L'instabilità di quest'oggi, provocata dallo scivolamento di un nucleo d'aria un po' più fredda dai settori centrali a quelli meridionali d'Europa, lascerà spazio alla veloce avanzata di un effimero cuneo mobile di alta pressione che nella giornata di domani, venerdì 10 giugno, interesserà il nostro Paese. Previste pertanto condizioni atmosferiche in miglioramento soprattutto sulle pianure e lungo le coste, mentre saranno ancora possibili dei temporali sui rilievi dell'Appennino centrale e meridionale. 

Sabato 11: l'ingresso dell'aria fredda oceanica sul nostro Paese.

L'arrivo del weekend sancirà l'intervento di una nuova circolazione d'aria fresca dalle caratteristiche completamente diverse rispetto quanto sperimentato in questi ultimi giorni; non più l'azione instabile portata dalle correnti di origine settentrionale europea, bensì le masse d'aria assai fresche che dall'oceano torneranno ad occupare velocemente il nostro territorio europeo.

Sabato 11 giugno, rovesci e temporali in arrivo sulle regioni settentrionali, coinvolgimento domenica 12 anche di parte del centro Italia, con fenomeni però concentrati nelle zone interne ed appenniniche. A seguire prevediamo un certo rinforzo della ventilazione occidentale che sui nostri mari si manifesterà con una ventilazione particolarmente attiva di Libeccio e di Maestrale che renderà il nostro clima ventilato e gradevole almeno sino a mercoledì 15 giugno.

Uno sguardo al tempo della prossima settimana: prima il clima mite e ventilato, poi l'onda di calura africana ma non per tutti. 

Uno sguardo al tempo previsto nella seconda metà della prossima settimana, mette in luce la rimonta piuttosto eclatante e vistosa di un'onda anticiclonica di origine subtropicale africana. Quest'ultima potrebbe portare una pesante ondata di calura espressamente diretta alle regioni centrali e meridionali del Paese, laddove la colonnina di mercurio varcherebbe in taluni casi la fatidica soglia dei +40°C. 

Al settentrione un'interminabile "sfilata" di nubi medio alte (castellani sabbiosi) verranno trasportate dalla propaggine più occidentale della corrente a getto subtropicale, posta a stretto contatto con il secondo, più importante ramo della corrente a getto polare. Proprio le regioni del nord diverranno infatti "terra di conflitto" tra le masse d'aria oceaniche molto fresche ed instabili, contro quelle arroventate ma estremamente stabili portate dall'onda calda africana.

Questo scontro potrebbe risultare determinante nell'evoluzione del tempo atmosferico dei giorni successivi, quando parte delle regioni del nord (angolo nord-occidentale) potrebbe divenire sede di importanti contrasti

Conferme o smentite nei prossimi articoli.

Seguite gli aggiornamenti.
 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 18.28: A24 Roma-Teramo

snowshowers

Nevischio nel tratto compreso tra L'aquila Est (Km. 106,8) e Colledara-San Gabriele (Km. 136,3) i..…

h 18.28: SS45bis Bis Gardesana Occidentale

incidente

Incidente a 599 m prima di Incrocio Gavardo (Km. 64,7) in direzione Incrocio Trento - SS12 Dell'a..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum