Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ultimissime della sera: l'estate prosegue nei binari dell'instabilità al nord, soleggiata e calda al meridione

A dettar legge sul tempo di Europa e Mediterraneo, resteranno soltanto due grandi poli barici, ciascuno in completa antitesi con l'altro. Il primo sarà costituito dall'imponente figura di bassa pressione incentrata sui settori europei settentrionali oppure occidentali, il secondo contemplerà la presenza di una zona anticiclonica abbastanza radicata, posta sul Mediterraneo orientale. L'Italia nel mezzo sperimenterà gli effetti di ambo le circolazioni atmosferiche.

In primo piano - 14 Agosto 2014, ore 19.30

Situazione attuale: giornata di tempo discreto su diversi settori italiani. Il passaggio del sistema frontale sulle regioni del nord, ha determinato nelle ultime ore un discreto calo della temperatura, portandosi via l'afa e l'umidità dei giorni scorsi. Sole e caldo resistono solo al centro sud. Locali episodi dì instabilità hanno fatto la loro comparsa a macchia di leopardo lungo i rilievi alpini ed appenninici. Per il resto tempo buono e ventilato soprattutto sui settori occidentali (Sardegna compresa)

Italia settentrionale interessata da una “sella” anticiclonica, ma domani sarà pronta dell'altra instabilità. Fine settimana con progressivo miglioramento ovunque.

Prima di congedarsi, la figura di bassa pressione attualmente presente sui settori centro-occidentali europei, spedirà un ulteriore passaggio d'instabilità che tenderà a manifestarsi nella giornata di domani, giorno di Ferragosto, sulle regioni del nord.

I fenomeni tenderanno a concentrarsi soprattutto durante le ore mattutine, seguiti a ruota da un nuovo miglioramento atteso nel pomeriggio. Sabato 16 ancora un po' di instabilità persisterà sulle regioni orientali, mentre una parentesi di stabilità diffusa un po' a tutto lo stivale riguarderà il tempo su domenica 17.

In seguito una nuova depressione andrebbe organizzandosi sull'Europa e sul Mediterraneo occidentale, influenzando nuovamente le regioni settentrionali italiane portando ancora dell'instabilità. Lo stivale italiano verrebbe comunque a trovarsi sul lato ascendente della saccatura, sperimentando quindi condizioni tendenzialmente calde, in cui il tempo atmosferico sarebbe orientato al tempo buono soprattutto sui settori centrali e meridionali. Sulle regioni del nord, dagli aggiornamenti odierni sembrerebbe soprattutto l'angolo nord-occidentale, occasionali temporali spezzerebbero la calura portando del refrigerio. Il tempo più incerto riguarderebbe soprattutto Alpi e Prealpi, banchi di nuvolosità bassa sarebbero presenti sulla Liguria e l'alta Toscana, stante una risacca meridionale.

Questa situazione parrebbe perpetrarsi sino al fine settimana sabato 23 - domenica 24, momento in cui il modello europeo mette in evidenza quello che potrebbe essere lo sblocco ad una situazione radicata. L'avanzamento della saccatura verso i settori europei centrali ed orientali determinerebbe la cessazione del richiamo d'aria umida e calda meridionale e l'avvio di una nuova fase eolica "occidentale", cioè con venti di Libeccio e Maestrale che prevarrebbero sullo Scirocco. In questa fase sarebbe possibile qualche temporale anche sui settori centrali italiani mentre al mezzogiorno il cambio di circolazione si manifesterebbe soltanto con una flessione della temperatura associata ad una rotazione del vento da occidente.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum