Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ultimissime della sera: l'estate mediterranea al massimo della sua forma

Previste diverse giornate di tempo stabile e caldo, qualche nota di instabilità segnatamente sul settentrione, picchi più elevati di calura soltanto dai primi giorni di luglio nelle zone più interne del Mezzogiorno. Incertezza sul lungo termine. Vediamo nel dettaglio la previsione calcolata dal centro di calcolo europeo.

In primo piano - 28 Giugno 2016, ore 21.20

Situazione attuale: giornata calda ed assolata su quasi tutto il nostro Paese. Qualche addensamento nuvoloso più compatto sopravvive soltanto sull'Appennino centro-meridionale, laddove si è manifestato ancora qualche rovescio temporalesco sparso. Altrove il sole si è imposto sulla scena senza troppi problemi. Valori termici più elevati nelle zone interne di Sardegna e Sicilia, caldo anche nelle zone interne delle regioni centro-meridionali e sulla Valpadana. Brezze attive lungo le coste con valori generalmente inferiori seppur di poco, ai 30°C. 

L'anticiclone oceanico sul Mediterraneo.

La linea di tendenza relativa al periodo compreso tra la fine di giugno e l'esordio di luglio sarà ancora "plasmata" da una circolazione di stampo oceanico sull'Europa; alle alte latitudini tale circolazione si manifesterà con la presenza di una vasta e persistente circolazione di bassa pressione ricolma d'aria fredda nord-atlantica mentre alle latitudini inferiori (Europa meridionale, area mediterranea) saranno le correnti tiepide e stabili veicolate dall'anticiclone delle Azzorre a dominare la scena.

In questo contesto si inserirà anche la circolazione atmosferica prevista sul nostro Paese che, nei prossimi giorni, subirà ben poche variazioni di rilievo. Condizioni di tempo stabile e caldo continueranno infatti ad interessare il nostro Paese almeno sino alla prima decade di luglio, qualche episodio marginale di instabilità sarà comunque possibile sulle regioni settentrionali (area alpina e prealpina).

Note d'instabilità al settentrione.

Il transito di un modesto impulso d'instabilità è atteso sulle nostre regioni settentrionali tra giovedì 30  giugno e venerdì primo luglio. Previsti in questa sede manifestazioni temporalesche soprattutto lungo l'area alpina e prealpina, con locali sconfinamenti sulla Valpadana soprattutto piemontese ed alto lombarda. Qualche fenomeno anche sulle pianure del nord-est (alto Veneto - Friuli).

Medio e LUNGO termine: anticiclone ancora protagonista della scena.

Addentrandoci nel cuore della prima decade di luglio, gli ultimi aggiornamenti in nostro possesso, confermano ancora il mantenimento di condizioni anticicloniche sul Mediterraneo. "Strascichi" d'instabilità dovuti al transito delle code dei sistemi frontali attesi sul centro Europa, potrebbero ancora determinare alcune manifestazioni temporalesche indirizzate alle nostre regioni settentrionali, mentre al centro e soprattutto al sud, il caldo si farebbe sentire anche grazie ad un contributo via via maggiore delle masse d'aria provenienti dal nord africa.

Seguite gli aggiornamenti.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 19.51: A6 Torino-Savona

blocco

Tratto chiuso nel tratto compreso tra Fossano (Km. 49,3) e Savona-Zinola-Vado-Alla.. A10 Ge-..…

h 19.50: A14 Bologna-Ancona

rallentamento

Traffico rallentato nel tratto compreso tra Bologna San Lazzaro (Km. 22,2) e Castel S.Pietro (Km. 3..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum