Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ultimissime della sera: l'atlantico ci riprova in seconda decade?

Diamo uno sguardo all'evoluzione del tempo attesa nel corso di questa mensilità settembrina. Quest'oggi sembra guadagnare qualche punto in più la possibilità d'avere una maggiore ingerenza instabile di origine atlantica nel corso della seconda decade del mese. Ecco cosa potrebbe succedere.

In primo piano - 5 Settembre 2014, ore 19.30

Situazione attuale: giornata segnata ancora una volta dall'instabilità sparsa che ha guadagnato diversi settori del Paese ma privilegiando soprattutto le zone interne. Qualche modesto cumulonembo ha fatto capolino lungo l'Appennino e persino sulle regioni settentrionali, apportando qualche scroscio di pioggia soprattutto durante le ore pomerigiane. Lungo le coste il tempo si è presentato spesso e volentieri nuvoloso ma senza essere accomnpagnato da precipitazioni significative se non in casi isolati. I venti sono risultati deboli variabili, le temperature stazionarie.

Si attenua il flusso instabile da est, ritornano moderate condizioni anticicloniche a partire da domenica 7 settembre.

L'atmosfera, seppur timidamente, sembra intenzionata a chiudere il lungo ciclo d'instabilità portata da una retrogressione d'aria più fresca da est che ha determinato in questi giorni addensamenti nuvolosi scarsi, accompagnati da rovesci e temporali soprattutto al centro ed al sud. L'affondo di una depressione sulla penisola Iberica favorirà la rimonta di una zona d'alta pressione dalle origini mediterranee che avrà il merito di veicolare aria un po' più calda alle quote superiori. Questo non trascurabile dettaglio favorirà la generale attenuazione degli episodi d'instabilità ma in parte ne risentiranno anche le temperature al suolo che tenderanno ad aumentare soprattutto al centro ed al sud. Al settentrione l'accorciamento delle giornate ed il sole ormai sempre più debole limiterà questo aumento che in altro periodo dell'anno avrebbe potuto essere molto più accentuato. Il tempo sarà comunque soleggiato e gradevole su molte aree del Paese.

In seguito cosa succederà?

L'aggiornamento serale del modello europeo pone risalto all'avvio di una nuova fase d'instabilità che inizierebbe a portare i propri effetti partendo da giovedì 11 settembre. Risulta ancora incerto il comportamento della depressione prevista in formazione sulla penisola Iberica, le cui sorti dipenderanno essenzialmente dalla possibilità o meno che quest'ultima venga agganciata dalla corrente a getto in discesa dalla regione canadese.

Un ulteriore aiuto può essere fornito dalla piccola ma insidiosa depressione che il modello europeo prevede lambire l'Italia giovedì 11 settembre. Quel che rimane dell'anticiclone europeo posizionato a cavallo tra Regno Unito e penisola Scandinava, potrebbe infatti agevolare l'avanzata di questa depressione quel tanto che basta da poter essere agganciata dalla depressione atlantica sull'ovest Europa, innescando l'attivazione sull'Italia di una nuova circolazione di matrice meridionale.

Questo aggiornamento del modello europeo non prevede tuttavia l'avanzata decisa di questa depressione sul nostro territorio. Tutto si risolverebbe con un aumento della nuvolosità sulle regioni del nord ma senza particolari conseguenze, sul resto d'Italia la risalita d'aria più calda sul lato prefrontale della depressione prolungherebbe l'estate settembrina sin oltre metà mese.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 20.08: A56 Tangenziale Di Napoli

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Barriera Napoli Est (Km. 19,6) e..…

h 19.59: A24 Roma-Teramo

coda incidente

Code per 2 km causa incidente nel tratto compreso tra Allacciamento A25 Torano-Pescara (Km. 72) e..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum