Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

ULTIMISSIME DELLA SERA: l'aria fredda sceglierà infine la via dell'occidente?

Dagli aggiornamenti modellistici odierni, l'aria fredda ed instabile continentale potrebbe intraprendere un percorso assai occidentale; ecco le conseguenze sull'Europa e sul nostro Paese.

In primo piano - 4 Ottobre 2016, ore 21.25

Situazione attuale: condizioni atmosferiche abbastanza stabili hanno caratterizzato oggi il tempo del nostro stivale, laddove una circolazione di venti settentrionali ancora inseriti in un contesto favonico, hanno innalzato i valori massimi di temperatura OLTRE i +20°C. Una giornata insomma ancora caratterizzata da una grande mitezza, anche se un primo ricambio della massa d'aria si è reso evidente nell'andamento medio delle temperature minime che sono quest'oggi riuscite a portarsi in diverse occasioni sotto la soglia dei +10°C soprattutto nelle valli interne dell'Appennino e sulla Valpadana. 

Dalla prossima festività domenicale (9 ottobre) viene quest'oggi messo in risalto dai modelli uno spostamento del baricentro della circolazione d'aria instabile dai settori centro-orientali a quelli centro-occidentali d'Europa, evento che provocherebbe in ambito locale italiano, una certa tendenza delle correnti a provenire sempre più nettamente dai quadranti occidentali e meridionali. Il nostro Paese andrebbe insomma ad essere interessato da una circolazione secondaria che di fatto potrebbe arrivare persino ad emulare quella che un tempo era la vecchia circolazione zonale.

Questo sarà vero soprattutto per i settori del basso Mediterraneo, incluse le nostre regioni del centro e soprattutto del sud, laddove andrà a ricostituirsi un ramo della corrente a getto subtropicale. L'azione crescente portata dallo Scirocco, andrebbe in prospettiva ad innalzare la colonnina di mercurio nuovamente OLTRE le medie tipiche del periodo (seconda decade d'ottobre). Tale linea di tendenza viene quest'oggi messa in luce da ambo le previsioni calcolate dal modello europeo e dalla controparte americana, uno scenario che aprirebbe prospettive di tempo certamente più instabile rispetto quanto preventivato inizialmente. Da escludere al momento contributi instabili di estrazione nord-atlantica, in linea generale, a prevaricare sulla scena saranno ancora le correnti orientali inserite in un contesto spiccatamente ciclonico. 

Le conseguenze per il nostro Paese?

Un raffreddamento delle temperature più sensibile sulle regioni del nord ma comunque esteso a tutto il nostro territorio nazionale. Precipitazioni che dapprima dovrebbero concentrarsi soprattutto al centro ed al sud, per poi estendersi dal prossimo weekend anche sulle regioni del nord. In prospettiva un nuovo aumento della temperatura riguarderebbe il Mezzogiorno dall'inizio della prossima settimana. 

Seguite gli aggiornamenti.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 08.06: SS1 Via Aurelia

problema sdrucciolevole

Fondo stradale dissestato a 308 m prima di Incrocio La Spezia - Via Antoniana (Km. 415) in entram..…

h 08.05: SS16 Adriatica

blocco rallentamento

Traffico rallentato, chiusura corsia a 157 m prima di Incrocio Fasano - SS172 Diramazione Dei Trull..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum