Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ultimissime della sera: l'anticiclone sino a CAPODANNO, poi...

Seppur tra alti e bassi, una possente figura anticiclonica monopolizzerà il tempo atmosferico in questa parte conclusiva di dicembre. Forse qualche cambiamento con l'arrivo di gennaio ma restiamo ancora nel puro campo delle ipotesi.

In primo piano - 22 Dicembre 2016, ore 21.10

Situazione attuale: l'alta pressione torna a conquistare il nostro Paese, riportandovi condizioni di tempo stabile con un forte aumento delle temperature che si fa sentire soprattutto in quota. La circolazione vivace della ventilazione presente nei giorni scorsi tende nuovamente a scemare, lasciando spazio ad una circolazione decisamente più blanda che favorisce già quest'oggi il ritorno delle nebbie sulle zone pianeggianti del nord (Valpadana). Qualche annuvolamento ha interessato segnatamente le nostre regioni meridionali, senza alcuna conseguenza significativa. 

L'enfasi dell'anticiclone sotto NATALE.

Con il rinforzo delle vorticità zonali sul nord Atlantico ecco farsi strada sull'Europa e sul Mediterraneo il rinforzo di una figura altopressoria che garantirà un periodo natalizio sotto condizioni atmosferiche tranquille. Una vera e propria "bolla" d'aria molto tiepida in quota sarà garanzia di condizioni atmosferiche estremamente stabili nelle quali nuvolosità e nebbie date dalle inversioni termiche avranno comunque modo di proliferare. 

Tra mercoledì 28 e venerdì 30 un po' d'aria fredda scivola lungo i versanti adriatici al centro ed al sud.

Entro fine mese una nuova pulsazione dell'alta pressione verso le latitudini settentrionali, porterà con sè un ribasso delle temperature sull'est Europa, la Penisola Balcanica e parte dell'Italia. Sul nostro territorio nazionale tale raffreddamento sarà accompagnato da fenomeni d'instabilità comunque circoscritti e modesti. A cavallo tra il termine di dicembre e l'esordio di gennaio appare probabile il rinforzo dell'alta pressione sull'Europa.

LUNGO TERMINE: ritornano gli scambi meridiani?

Uno sguardo alla prima decade di gennaio 2017, potrebbe esordire sotto nuove pulsazioni dell'anticiclone verso le latitudini settentrionali. Potrebbe quindi prendere vita proprio nel mese di gennaio una fase più instabile caratterizzata da una ripresa degli scambi meridiani.

Ancora molto incerto al momento il destino del nostro Paese, essendo impossibile stabilire quale zona potrebbe essere o meno interessata da un'eventuale discesa d'aria fredda che potrebbe quindi riversarsi nuovamente sui Balcani oppure investire in modo più deciso l'area centrale d'Europa.

Seguite gli aggiornamenti.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 13.35: A1 Milano-Bologna

incidente

Incidente a Modena Nord (Km. 157,6) in uscita in entrambe le direzioni dalle 13:32 del 24 mag 201..…

h 13.34: A30 Caserta-Salerno

incendio

Incendio nel tratto compreso tra Palma Campania e Sarno (Km. 36,2) in direzione Salerno dalle 13..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum