Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ultimissime della sera: l'anticiclone punta a nord, quali conseguenze per l'Italia?

Superato l'ultimo disturbo lasciato in eredità dalla spinta delle correnti fresche ed instabili di origine atlantica, l'anticiclone delle Azzorre tenterà di ripristinare condizioni atmosferiche più stabili, tuttavia una sua elevazione a latitudini troppo settentrionali potrebbe aprire nuovi scenari d'instabilità.

In primo piano - 18 Luglio 2014, ore 19.20

Situazione attuale: giornata di grande anticiclone su tutto il Paese. L'avvicinamento della depressione dall'oceano Atlantico all'Europa occidentale, determina infatti una temporanea accentuazione dell'onda di calore su di un asse passante su Francia ed Italia. Durante le ore pomeridiane le temperature hanno diffusamente superato i 30°C, soprattutto nelle aree interne e lontane dal mare. Caldo afoso lungo le coste. Consueto sviluppo di nubi cumuliformi lungo l'Appennino con qualche temporale più organizzato su Lazio, Campania, Calabria.

Il picco dell'anticiclone, poi nuovamente fresco e temporali.

Nelle prossime 24 ore l'asse d'aria più calda che attualmente interessa i settori francesi, lambendo le aree più occidentali dello stivale, tenderà ad evolvere verso est, sotto la spinta della circolazione fresca atlantica in procinto di attraversare il nostro territorio. Ci aspettiamo quindi per la giornata di domani, sabato 19 luglio, un ulteriore, leggero aumento della temperatura rispetto ai valori odierni, regalando per l'Italia ancora una giornata di clima estivo e tempo da spiaggia. Verso il pomeriggio-sera tuttavia, inizieranno a palesarsi i primi effetti della circolazione ciclonica in avvicinamento al nostro Paese. La nuvolosità alta e sottile legata al settore caldo della depressione inizierà ad invadere il nord-ovest e la Sardegna.

Temporali arrivo al nord ed al centro tra domenica 20 e lunedì 21 luglio. 

La fase "topica" dell'instabilità si consumerà con tutta probabilità tra il pomeriggio-sera su domenica 20 e lunedì 21. Domenica 20 ci attendiamo infatti lo sviluppo di temporali a partire dalle regioni del nord, durante la notte tra domenica e lunedì sarà il turno della Liguria di Levante e della Toscana, mentre lunedì 21 saranno le regioni centrali i settori bersagliati dai temporali più organizzati che tuttavia dovrebbero interessare soprattutto le zone interne.

La temperatura subirà un netto calo soprattutto al nord ed al centro, meno al meridione.

In seguito la struttura depressionaria tenderà a spostarsi ulteriormente verso est, esponendo il nostro Paese ad un flusso di correnti fresche ed instabili orientali che potrebbero persistere diverso tempo. Questa ventilazione orientale dapprima sarà agevolata proprio dalla posizione assunta dalla vecchia depressione atlantica nel suo allontamento verso i Balcani. Successivamente il consolidamento di una zona anticiclonica sulla penisola Scandinava, manterrà una circolazione ancora orientale, ma a debole gradiente, in grado di agevolare la formazione di rovesci e temporali a prevalente evoluzione diurna, soprattutto lungo l'arco appenninico.

Questa situazione atmosferica pare persistere anche negli ultimi giorni del mese, quando l'anticiclone delle Azzorre potrebbe subire un rinforzo proprio nella roccaforte europea occidentale. Da questa posizione l'Italia sarebbe protetta dall'ingresso di ulteriori perturbazioni provenienti da ovest che, trovando la strada verso l'Europa chiusa dall'anticiclone, si limiterebbero a scorrere solo a latitudini elevate. L'instabilità potrebbe così far capolino lungo lo stivale attraverso flebili infiltrazioni d'aria fresca da est. Queste infiltrazioni rinnoverebbero condizioni di moderata instabilità diurna ed appenninica anche negli ultimi giorni di luglio, il contesto termico sarebbe comunque votato alle temperature estive, senza eccessi di caldo ma ideali alla balneazione.
 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 00.05: A1 Firenze-Roma

controllo-velocita

Controllo velocità nel tratto compreso tra Incisa - Reggello (Km. 319,9) e Firenze Sud (Km. 300,9)..…

h 00.04: A11 Firenze-Pisa

blocco incidente

Tratto chiuso causa ripristino incidente nel tratto compreso tra Allacciamento A1 Milano-Napoli (Km..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum