Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ultimissime della sera: l'anticiclone proverà ad espandersi sul Mediterraneo ma...

Ancora qualche giorno di tempo incerto, poi l'alta pressione proverà a mettere la parola fine alle persistenti condizioni di instabilità che hanno caratterizzato queste ultime due settimane. I risultati saranno ancora una volta INCERTI, col rischio molto alto di avere delle ricadute.

In primo piano - 24 Febbraio 2015, ore 21.00

Situazione attuale: giornata di tempo instabile e perturbato su diversi settori dell'Italia. Piogge e nevicate a quote anche abbastanza basse, soprattutto sulle regioni centrali e settentrionali. Ventilazione molto intensa di Tramontana sull'alto Tirreno e la Liguria, altrove prevalenza di venti meridionali ma con tendenza a rotazione dai quadranti settentrionali a partire dalla prossima notte. Temperature piuttosto fredde ma senza eccessi, neve abbondante sull'Appennino centrale e settentrionale, nonchè sulle Alpi orientali.

Mercoledì 25 febbraio, giornata all'insegna del maltempo.

Proseguiranno anche nelle prossime ore le condizioni atmosferiche perturbate che troveranno ragion d'essere a causa della persistenza di una vistosa figura depressionaria centrata col proprio perno sui settori centrali italiani. Tale situazione atmosferica si attenuerà solo dalla serata di domani, quando la depressione ed i relativi sistemi frontali in fase avanzata di occlusione, andranno trasferendosi verso i settori orientali del Mediterraneo, liberando l'Italia dalle nubi più intense ,ma lasciandola ancora in balia di una circolazione fredda ed instabile nord-atlantica. La giornata migliore del lotto sarà probabilmente quella di venerdì 27 febbraio.

Sabato 28 febbraio - domenica primo marzo, nuova depressione a spasso per l'Italia.


Il periodo a cavallo tra la fine di febbraio e l'esordio di marzo, primo mese di primavera meteorologica, esordirà ancora una volta sotto condizioni di instabilità con effetti questa volta confinati ai soli settori centrali e meridionali dell'Italia. Schiarite parziali e ventilazione tesa orientale sulle regioni del nord. Un contesto climatico ancora votato alle temperature fredde ma senza eccessi.

L'anticiclone proverà ad espandersi sul nostro Paese.

Entro i primissimi giorni di marzo, l'alta pressione oceanica tenterà una sortita verso il bacino centrale del Mediterraneo, "aiutata" da un rinforzo della corrente a getto occidentale. La sua distensione verso il Mediterraneo sarebbe agevolata da una intensa attività depressionaria centrata col proprio perno sui settori settentrionali dell'oceano Atlantico ma la durata di tale fase, sembra confinata nello spazio di poche giornate, con particolare riferimento a lunedì 2 e martedì 3 marzo.

Riprende l'instabilità nel periodo successivo?

Relativamente alle lunghe distanze previsionali, il centro di calcolo europeo pone risalto ad una nuova e più convinta azione di disturbo alla circolazione generale europea che subentrerebbe proprio nel bel mezzo della prima decade marzolina. Andrebbe smorzandosi l'attività zonale sull'oceano Atlantico, nel frattempo sulla penisola Scandinava e poi sull'Europa centrale ed orientale, prenderebbe vigore una nuova circolazione di bassa pressione contenente al suo interno aria abbastanza fredda per il periodo. Tale circolazione sarebbe in grado di coinvolgere anche l'Italia, con effetti ancora tutti da valutare.


 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum