Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ultimissime della sera: l'anticiclone lascia spazio all'instabilità

Consueto aggiornamento sugli umori del modello europeo ECMWF nel suo aggiornamento della sera. L'alta pressione batterà in ritirata entro il prossimo fine settimana (sabato 18 - domenica 19). Incertezza per il futuro.

In primo piano - 15 Aprile 2015, ore 21.00

Situazione attuale: giornata di tempo buono lungo tutto il nostro stivale. Qualche addensamento in più soltanto lungo alcuni tratti di costa tirrenica. Trattasi per lo più di nuvolosità bassa di origine marittima, provocata dal contrasto tra la superficie ancora raffreddata del mare con l'aria più calda alle quote superiori, veicolata in questi giorni dalla presenza dell'alta pressione. Ventilazione debole a regime di brezza, punte di caldo moderato nelle zone interne durante le prime ore del pomeriggio. Segnaliamo anche qualche velatura sparsa.



Ancora qualche ora di anticiclone.

L'alta pressione sta ormai avviandosi al tramonto; lo si capisce soltanto guardando l'immagine satellitare relativa alla giornata odierna. L'animazione mette infatti in bella mostra un ricciolo depressionario che in queste ore interessa la Penisola Iberica, roccaforte ideale dell'anticiclone che ancora adesso tiene in mano le redini del tempo sul bacino del Mediterraneo, nonchè dei settori europei centro-occidentali.

Che qualcosa stia cambiando lo si capisce anche dallo stato del cielo lungo la nostra penisola. Lungo il lato tirrenico una debole risacca meridionale "sporca" i cieli delle aree costiere, mentre alle quote superiori, bande di addensamenti cirriformi attraversano lo stivale tendendo a provenire sempre più da ovest.

Piogge e qualche temporale in arrivo sul finire della settimana a partire dalle regioni settentrionali.

Un cambiamento deciso delle condizioni atmosferiche, si paleserà a partire dalle regioni settentrionali nella giornata di venerdì 17, una data che in questo frangente potrebbe sembrare neppure troppo casuale. L'alta pressione abbandonerà in parte la scena italiana, permettendo ad una massa d'aria fredda ed instabile di origine nord-est europea, di penetrare sul nostro territorio, portando un cambiamento del tempo a partire dalle regioni settentrionali. Precipitazioni e qualche temporale atteso proprio al nord nella giornata di venerdì 17, estensione della fenomenologia su parte delle regioni centrali tra sabato 18 e domenica 19 aprile. L'ingresso del Grecale determinerà una flessione termica avvertibile sia al nord che al centro, scarsi gli effetti al meridione e sulla Sardegna.

Medio e lungo termine: cosa bolle in pentola?

Le previsioni stagionali relative al mese di maggio, lasciano trasparire scenari tutt'altro che stabili,  tuttavia nelle previsioni "long range" emesse dal centro di calcolo europeo, relativamente alla mensilità di aprile non sembrerebbe palesarsi un'evoluzione particolarmente avversa. Sarebbe ancora latitante la corrente a getto polare in sede atlantica, una condizione che remerebbe sempre a sfavore di una genesi depressionaria in grado di veicolare aria fresca oceanica sin verso l'Europa centrale ed il bacino del Mediterraneo. Questo trend continuerebbe ad influenzare l'andamento della stagione primaverile europea, spesso e volentieri sotto frequenti condizioni anticicloniche. Una maggiore ingerenza fredda ed instabile soltanto sulle aree orientali europee.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum