Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ultimissime della sera: l'anticiclone atlantico spinge verso est ma...

L'arrivo della prima mensilità del trittico invernale proverà a porre la parola fine alla lunghissima parentesi piovosa che attanaglia il nostro Paese, l'obbiettivo riuscirà soltanto in parte ed è probabile che i settori centrali ed orientali del Mediterraneo seguitino ad essere interessati da alcuni impulsi di instabilità. Tuttavia la tendenza generale dovrebbe comunque consentire maggior spazio a periodi di tempo secco e precipitazioni sporadiche.

In primo piano - 1 Dicembre 2014, ore 21.00

Situazione attuale: giornata di tempo perturbato lungo lo stivale, precipitazioni sparse concentrate soprattutto sui settori occidentali. Al nord il cielo è risultato coperto e piovoso per tutta la giornata mentre al centro ed al meridione l'instabilità è stata alternata a pause e schiarite anche ampie. il tempo migliore sulla Sicilia e la Calabria. Il contesto termico è risultato particolarmente mite su tutta l'Italia, con valori decisamente elevati al centro ed al sud. La ventilazione è risultata sciroccale, seppur in graduale attenuazione.

L'instabilità non molla la presa della nostra penisola.

E' una condizione rara quella vissuta dal nostro Paese in questa annata 2014; piogge, rovesci e temporali si stanno accanendo con particolare intensità sul nostro Paese, portando ad una situazione che per alcune regioni italiane determina un surplus pluviometrico di incredibile durata. Particolarmente colpite da tale situazione risultano i settori settentrionali, nonchè un po' tutto il versante tirrenico sino alla Campania. Queste regioni stanno assistendo ad una delle annate più piovose degli ultimi decenni e la situazione atmosferica che si preannuncia nelle prossime giornate non farà altro che ritoccare ulteriormente verso l'alto gli accumuli finali piovosi di quella che appare già da adesso come una situazione di eccezionale piovosità.

Nel corso della settimana corrente, la nostra penisola sarà ancora una volta interessata dal transito di sistemi nuvolosi sospinti verso il nostro territorio da una depressione sulla via del graduale colmamento, ma ancora in grado di influenzare lo stato del tempo sul nostro territorio. Un nuovo corpo nuvoloso attraverserà lo stivale tra mercoledì 3 e giovedì 4 interessando il centro-nord. Nel prossimo fine settimana l'ennesimo impulso di instabilità, il terzo della settimana, andrà accanendosi sulle regioni meridionali.

In seguito sembrerebbe farsi spazio un graduale cambio di pattern che dovrebbe almeno in parte agevolare il riassorbimento della "voragine" barica creata dalla depressione ormai insediata pianta stabile sui settori centro-occidentali del Mediterraneo, comprendendo anche il lembo di terra franco-iberico. A porre la parola fine a questa situazione che, tra le altre cose, condanna l'Italia ad un eterno flusso d'aria mite mediterranea ed africana, potrebbe pensarci l'intervento dell'anticiclone oceanico parzialmente disteso ai settori occidentali europei.

Giunti a questo punto della storia, diventa molto incerto il destino dello stivale italiano, anche se, accontentandoci di quanto messo in evidenza questa sera dalla media ensemble del modello europeo, l'Italia potrebbe trovarsi coinvolta da un flusso di correnti mediamente nord-occidentali. Questa ventilazione determinerebbe un calo della temperatura rispetto ai valori molto miti presenti ancora adesso sul Mediterraneo, l'instabilità tuttavia non riuscirebbe a scomparire completamente dalla scena. Le precipitazioni potrebbero colpire settori differenti rispetto a quelli attuali, avendo anche una frequenza diversa, con pause più prolungate tra un impulso e l'altro ed una quota neve sicuramente più bassa.
 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum