Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ultimissime della sera: "KAOS" previsionale ma l'alta pressione resta lontana

Previste ancora diverse situazioni di pesante instabilità su diversi settori del Mediterraneo, ondata di freddo precoce sull'Europa nord-orientale, l'anticiclone delle Azzorre si mantiene a debita distanza dall'Europa, limitandosi tutt'al più ad inviare "flussi" d'aria tiepida verso le latitudini settentrionali del continente, il cui scopo è quello di rinvigorire una cintura di alte pressioni collocate in posizione fortemente anomala.

In primo piano - 7 Ottobre 2015, ore 21.10

Situazione attuale: nelle utime 24 ore una depressione di origine oceanica ha attraversato il nostro Paese, recando ancora diversi temporali. Le precipitazioni più vigorose sull'estremo Levante Ligure, Toscana, Lazio, Umbria e Campania. Questi temporali sono stati seguiti da un veloce miglioramento delle condizioni atmosferiche a partire dalle regioni settentrionali, laddove la ventilazione secca e tiepida di Favonio ha ripulito l'aria, regalando una bella giornata di sole (nebbie escluse). Ancora instabile invece al centro-sud, ma in via di miglioramento. 

Si concretizza un nuovo blocking sull'Europa settentrionale: su alcuni settori è atteso un precoce raffreddamento della temperatura!

Le manovre che si consumeranno nell'atmosfera europea i prossimi 5-7 giorni, saranno alquanto curiose e non prive di interesse; abbiamo già visto come in queste ultime settimane gli scambi di calore che si svolgono prevalentemente lungo i binari della meridianizzazione, abbiano portato risvolti anche considerevoli sulla circolazione generale dell'atmosfera a livello europeo. Se ne accorgeranno ancor più gli abitanti delle aree centrali ed orientali europee che nei prossimi giorni verranno raggiunti da una massa d'aria molto fredda per il periodo, dalle caratteristiche "quasi" invernali. 

La massa d'aria fredda si espanderà diverse centinaia di chilometri verso sud, raggiungendo località non molto distanti dal nostro Paese. Questo evento invernale così precoce, trarrà origine da un nuovo rinforzo dell'alta pressione in sede scandinava; un ampio movimento antizonale trascinerà masse d'aria fredda di origine artico-continentale dalle remote steppe settentrionali della Russia sin verso l'Europa centrale. Questo sarà un po' il punto di partenza dal quale verranno a crearsi tutta una serie di conseguenze sulla circolazione atmosferica dell'intero continente, con ripercussioni anche sul tempo di casa nostra.

Persiste un regime ciclonico sul Mediterraneo: ecco cosa dobbiamo aspettarci.

Nell'ambito del nostro territorio, è attesa la formazione di una nuova circolazione depressionaria che prenderà vita da venerdì 9 ottobre sul continente nord-africano, muoversi rapidamente verso nord. Entro il prossimo fine settimana saranno interessati soprattutto i settori centrali e meridionali del Paese, attesi anche alcuni fenomeni di forte intensità che purtroppo potrebbero accanirsi ancora una volta sulle due isole maggiori. Nuvolosità che raggiungerà anche il settentrione ma con precipitazioni assai più sporadiche. 

Anche volgendo lo sguardo al periodo successivo, tenderanno a rinnovarsi condizioni di instabilità che avranno come target preferenziale, l'Europa centrale e meridionale, compresa la Penisola Iberica. Una seconda circolazione di bassa pressione è attesa nel periodo compreso tra mercoledì 14 e venerdì 16 ottobre e potrebbe riguardare più direttamente le nostre regioni settentrionali.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 05.04: SS131 Carlo Felice

incidente rallentamento

Traffico rallentato, incidente a 2,47 km prima di Incrocio Macomer - SS129 Bis Trasversale Sarda (K..…

h 05.04: SS87 Sannitica

problema

Mezzi spargisale in azione nel tratto compreso tra Incrocio Staz. Di Sepino (Km. 111,1) e 13,982 km..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum