Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ultimissime della sera: instabilità si, instabilità no?

Uno sguardo alla linea di tendenza relativa al LUNGO TERMINE prevista questa sera dal centro di calcolo americano. Vincerà l'alta pressione oppure saranno ancora una volta le correnti fresche ed instabili oceaniche a dettar legge sull'Europa?

In primo piano - 16 Giugno 2015, ore 21.00

Situazione attuale: giornata di tempo INSTABILE soprattutto sulle regioni del nord, laddove diversi temporali hanno interessato nell'arco della giornata sia le aree costiere, sia le zone interne e le aree pianeggianti della Valpadana. Ragguardevoli i 200 millimetri di pioggia caduti questa mattina nell'entroterra di Voltri (Genova) causati da un temporale autorigenerante. Altrove segnaliamo passaggi nuvolosi disorganizzati ma senza alcun contributo precipitativo, il tempo migliore al meridione e sulla Sardegna. Temperature stazionarie su valori gradevoli soprattutto al nord. Qualche grado in più al meridione ma senza eccessi.


Transito della goccia fredda.

In queste ore il cuore della depressione che ormai da qualche giorno influenza lo stato del tempo dello stivale italiano, entra sul bacino del Mediterraneo, determinando l'ultima tornata di instabilità che entro i prossimi due-tre giorni, interesserà soprattutto le regioni centrali e meridionali. Al seguito venti freschi di Maestrale faranno migliorare il tempo a partire dai settori occidentali della penisola già entro la giornata di domani, mercoledì 17 giugno.

Fase nord-occidentale.


Il prossimo fine settimana verrà influenzato da una circolazione d'aria proveniente da nord-ovest. Queslt'ultima scorrerà sull'estremo limite orientale dell'anticiclone azzorriano, previsto stabilire la propria roccaforte sui settori occidentali europei. Ne deriverà un weekend di tempo buono su diversi dei nostri settori italiani, la temperatura risulterà attestata su valori di caldo moderato e gradevole, gli episodi di instabilità relegati essenzialmente alle zone interne e montuose del centro-sud.

Nuovo peggioramento sulle regioni del nord, oppure anticiclone per tutti?

L'ultimo aggiornamento del modello europeo sembrerebbe avvallare l'ipotesi di una maggiore resistenza anticiclonica sul bacino del Mediterraneo entro il periodo compreso tra martedì 23 e venerdì 26 giugno. In questo frangente, l'aumento delle altezze geopotenziali sul bacino del Mediterraneo, sarebbe in grado di estendersi anche all'Italia, determinando un aumento delle temperature su tutto il Paese, sino a valori tipicamente estivi. Un po' di instabilità soltanto al settentrione, con particolare riferimento delle aree alpine e prealpine.

Da confermare.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum