Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ultimissime della sera: il gelo a due passi dall'Italia

Con l'arrivo del prossimo weekend è atteso un forte calo della temperatura sull'Europa dell'est, sino a lambire l'Italia con effetti soprattutto sul mezzogiorno, lato adriatico. In seguito potrebbe ancora una volta prevalere la mitezza portata dalle correnti occidentali oceaniche, ma c'è ancora tempo.

In primo piano - 2 Gennaio 2015, ore 20.30

Situazione attuale: un campo d'alta pressione veicolante aria molto mite di origine oceanica, è andato distendendosi sul Mediterraneo centrale ed occidentale, determinando il definitivo esaurimento degli effetti portati dall'aria fredda che ci ha interessato appena una manciata di ore prima. Le temperature hanno pertanto subito un sensibile aumento su tutti i settori italiani, sia al suolo che alle quote superiori. Nei casi più estremi abbiamo avuto aumenti della temperature dell'ordine dei 10-15 gradi nel giro di 48 ore. Nuvolosità alta e stratiforme ha interessato le regioni settentrionali, provocate dall'addossamento di un sistema frontale lungo l'arco alpino. Nubi sparse di tipo basso anche lungo le coste della Liguria e della Toscana.

Weekend di alta pressione, ma non mancheranno gli annuvolamenti.

Nel corso del weekend sabato 3, domenica 4 gennaio, l'anticiclone oceanico resterà adagiato nel Mediterraneo, determinando sull'Italia un periodo di "stasi" atmosferica generale, nella quale le temperature risulteranno particolarmente miti sia alle quote superiori, sia lungo le coste. Qualche inversione termica e freddo umido soltanto nella Valpadana e sulle conche interne di Alpi ed Appennino.

Lambiti dall'aria gelida sotto l'Epifania.


L'arrivo di lunedì 5 e martedì 6 gennaio, giorno dell'Epifania, una massa d'aria decisamente gelida andrà occupando i settori europei orientali, dipanandosi dalla penisola Scandinava orientale e dalla Russia settentrionale sin verso la regione balcanica e la zona dell'Egeo. Questo nuovo tracollo della temperatura sarà agevolato da una temporanea azione di blocco che si manifesterà attraverso la risalita di un'onda di calore dai settori europei centro-occidentali sin verso il mare del Nord.

L'Italia verrà a trovarsi temporaneamente "scoperta" dalla protezione dell'anticiclone, particolarmente colpiti i settori meridionali che andranno sperimentando una nuova parentesi di freddo e qualche spruzzata di neve a bassa quota tra lunedì 5 e martedì 6, giorno dell'Epifania, particolarmente colpiti i settori basso adriatici. Una flessione delle temperature si farà sentire su tutto il nostro territorio ad eccezione forse della Sardegna, ma avremo comunque a che fare con un evento di poco conto.

In seguito cosa succederà?

La previsione serale emessa dal centro di calcolo europeo, pone risalto ad una forte accelerazione della corrente a getto occidentale che dai settori canadesi, ripiegherebbe velocemente verso l'oceano Atlantico e l'Europa settentrionale sino alla Russia occidentale. Trascinato a forza dall'irruenza delle correnti occidentali, l'anticiclone, dopo essersi temporaneamente ritirato sui settori ovest europei, tornerebbe a conquistare l'Europa meridionale, mantenendo ben salda la propria roccaforte sulla penisola Iberica.

Super depressioni con venti di tempesta caratterizzerebbero quindi le alte latitudini oceaniche
, la parte settentrionale del Regno Unito e la penisola Scandinava, fasce anticicloniche risulterebbero invece protagoniste dei settori europei centrali e meridionali, compresi ovviamente il bacino del Mediterraneo e l'Italia.
 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum