Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ultimissime della sera: i protagonisti della scena atmosferica europea tra la prima e la seconda decade

Avvalendoci degli aggiornamenti serali del modello europeo, cercheremo di tracciare una linea di tendenza sul tempo previsto in Italia tra la prima e la seconda decade di settembre. Vediamo nel dettaglio.

In primo piano - 12 Settembre 2014, ore 19.45

Situazione attuale: l'Italia è stata interessata dal passaggio dell'ultimo nucleo d'instabilità trascinato dalla presenza di una depressione centrata sui settori orientali italiani e sulla penisola Balcanica. Rovesci e temporali hanno interessato dapprima le regioni del nord, portandosi successivamente sulle regioni centrali attraverso una nuova veloce sventagliata di rovesci e temporali. A seguire abbiamo assistito ad una rotazione dei venti dai quadranti settentrionali che ci accompagneranno anche nella giornata di domani, sabato 13 settembre.

Entro le prossime 24-36 ore andranno esaurendosi definitivamente gli effetti portati dalla circolazione d'aria più fresca ed instabile che già da alcuni giorni interessa lo stivale italiano, portando rovesci e diverse manifestazioni temporalesche. L'allontanamento della depressione lascerà in eredità una zona d'alta pressione che avrà il merito di regalarci alcune giornate di tempo gradevole. In questo frangente le temperature alle quote superiori saranno destinate ad aumentare sensibilmente, sino a portarsi diversi gradi al di sopra della media stagionale.

Tutto questo troverà risposta nell'intenso e persistente richiamo d'aria calda prefrontale, veicolato dalla depressione atlantica arenata ai settori occidentali dell'Europa. Questa depressione faticherà molto ad avanzare verso l'Italia, le ultime previsioni deterministiche in nostro possesso confermano questa linea di tendenza, confinando gli effetti della depressione appena ad ovest dell'Italia.

Ancora incerta la previsione per quanto riguarda le regioni settentrionali, area del Paese che potrebbe teoricamente essere più vulnerabile nei confronti degli attacchi provenienti da ovest e veicolati dal flusso di correnti sud-occidentali innescati dalla depressione.

In realtà i nuovi aggiornamenti serali lasciano l'Italia a recitare un ruolo ancora più marginale nei confronti di tale situazione perturbata
. In questo frangente persino le regioni settentrionali sarebbero fuori dai giochi, sperimentando un tipo di tempo orientato alla generale variabilità ma senza precipitazioni degne di nota.

Soltanto sulle lunghe distanze previsionali il centro di calcolo europeo mette in evidenza uno sfondamento parziale di vorticità atlantica in direzione dell'Europa centrale e dei settori italiani settentrionali. L'ingerenza atlantica andrebbe manifestandosi soprattutto nel corso della terza decade di settembre, momento in cui andrebbe risolvendosi l'azione di blocco esercitata dall'alta pressione a favore di una maggiore dinamicità dell'atmosfera. Eventuali precipitazioni sarebbero comunque concentrate sulle regioni del nord mentre sul resto del territorio italiano proseguirebbe la fase stabile e mite che comporterebbe un generale stop precipitativo al centro-sud.
 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 22.58: A13 Bologna-Padova

rallentamento

Veicoli lenti nel tratto compreso tra Monselice (Km. 88,6) e Terme Euganee (Km. 95) in direzione..…

h 22.25: A2 Napoli-Salerno

coda

Code causa viabilità esterna non riceve a Cava De' Tirreni (Km. 42,9) in uscita in direzione da S..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum