Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ultimissime della sera: flusso zonale atlantico sul podio, ma per quanto?

Le prossime giornate saranno caratterizzate dalla presenza di una vivace circolazione di correnti instabili atlantiche che riguarderanno praticamente ogni angolo d'Europa. I valori termici risulteranno termoregolati dalle masse d'aria oceaniche e non presenteranno quindi dei picchi di freddo particolarmente elevati. Possibile nel lungo periodo un certo indebolimento della corrente a getto con conseguenze in ambito europeo ancora tutte da decifrare.

In primo piano - 10 Dicembre 2014, ore 21.00

Situazione attuale: le ultime propaggini nuvolose riguardanti la perturbazione che martedì 9 dicembre, ha interessato l'Italia, riguardano ormai soltanto le regioni estreme meridionali. Altrove il tempo è ormai migliorato da alcune ore e la distensione di un provvidenziale cuneo anticiclonico, determina una risalita abbastanza rapida delle temperature sia al suolo che in quota. Sulle regioni nord-occidentali addensamenti cirriformi in arrivo da ovest, testimoniano il passaggio di una nuova perturbazione che sfilerà al di là delle Alpi, testimoniando comunque una spiccata dinamicità atmosferica in chiave oceanica.

Temporaneo anticiclone.

La giornata odierna, mercoledì 10 sino almeno alla mattinata di venerdì 12 dicembre, l'Italia verrà interessata da un'area d'alta pressione di origine oceanica. Quest'ultima tenderà a distendersi sul bacino del Mediterraneo grazie ad un ulteriore rinforzo della corrente a getto che dall'oceano Atlantico si estenderà sino all'Europa. L'alta pressione avrà durata limitata, una nuova ondulazione del getto andrà infatti ospitando un sistema nuvoloso che invaderà l'Italia nel corso del prossimo fine settimana (sabato 13 - domenica 14). Verranno inizialmente interessati i settori settentrionali e centrali tirrenici del Belpaese, per poi interessare le regioni di mezzogiorno tra lunedì 15 e martedì 16 dicembre.

"Atlantico" attore e regista del palcoscenico europeo.

Protagonista assoluta della seconda decade dicembrina sarà con tutta probabilità la Semipermanente d'Islanda, una depressione molto comune durante il periodo invernale, caratterizzata dalla presenza di un'estesa area a basso geopotenziale collocata sull'oceano Atlantico settentrionale. Alcuni profondi minimi di bassa pressione possono in questa sede interessare le aree settentrionali del continente; particolarmente vulnerabili risultano l'Irlanda, la Scozia, la penisola Scandinava.

Centro motore di tutta la giostra è il tratto di oceano prospiciente l'Islanda, piccola isola alle estreme latitudini settentrionali dell'Europa, la quale diviene sovente protagonista di condizioni atmosferiche tempestose.

L'intenso tiraggio della corrente a getto occidentale, sarà il comune denominatore del periodo che ci apprestiamo a vivere, ma nonostante tutto, la circolazione atmosferica non sarà completamente "piatta". Saltuariamente alcune ondulazioni potranno trasportare masse d'aria più fredda nord-atlantica sin verso la nostra penisola, determinando fasi d'instabilità un po' più accentuate.

Spingendo il nostro sguardo verso il termine della seconda decade, possiamo notare un certo trasporto di vorticità dal settore nord-atlantico verso la penisola Scandinava, mentre l'anticiclone delle Azzorre tenderebbe a rinforzare ulteriormente sull'oceano Atlantico, aumentando così il gap barico tra alte e medie latitudini. Per la penisola italiana questo movimento avrebbe ben poche conseguenze, se non quello di determinare un generale stop dell'instabilità e delle precipitazioni, in conseguenza di una rotazione della ventilazione dai quadranti nord-occidentali.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum