Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ultimissime della sera: confermata importante depressione sul Mediterraneo entro il termine di aprile

Una figura ciclonica ricolma d'aria fredda nord-atlantica, porterà scompiglio sul tempo atmosferico d'Europa in questa parte conclusiva di aprile. Vediamo nel dettaglio le ultime novità.

In primo piano - 21 Aprile 2017, ore 22.00

Situazione attuale: residui annuvolamenti hanno quest'oggi ancora interessato le regioni centro-meridionali, laddove si sono concentrate anche alcune manifestazioni temporalesche ma senza particolari pretese. Al settentrione e sul medio/alto Tirreno bella giornata di sole con valori termici in salita nelle massime, ancora locali gelate nei valori minimi. Ventilazione settentrionale in attenuazione. 

Effimera parentesi anticiclonica nel weekend sabato 22, domenica 23 aprile. 

Come sovente accade in queste situazioni, con l'esaurirsi del flusso d'aria fredda proveniente dalle latitudini del nord-est Europa, l'alta pressione ritorna a distendere la propria influenza sul bacino centrale del Mediterraneo e su buona parte della Mitteleurope ma questa volta avremo a che fare con un dominio assolutamente temporaneo. 

Tale figura altopressoria sarà comunque sufficiente a "salvare" un weekend che dovrebbe trascorrere in larga misura sotto condizioni di tempo STABILE con valori termici in progressiva salita. La ventilazione tenderà ad attenuarsi e poi a ruotare dai quadranti meridionali. 

Ponte del 25 aprile: salvo su alcune regioni, già compromesso in altre; vediamo quali. 

Con l'arrivo della prossima settimana, la prima VERA onda di Rossby della primavera 2017, andrà a costituire una saccatura che sarà il risultato di un gradiente termico ristabilito tra la fascia polare e quella subtropicale. Quindi una corrente a getto che, almeno in parte, tornerà a funzionare, trasportando con sé frange nuvolose appartenenti ad una perturbazione prevista interessare il bacino centrale del Mediterraneo tra mercoledì 26 e giovedì 27 aprile.

La festività della Liberazione trascorrerà sotto l'impeto di una ventilazione meridionale già attiva da alcune ore sui nostri mari e sul nostro territorio. Come sovente accade in queste situazioni, la nuvolosità si sarà già impadronita delle regioni settentrionali (nord-ovest) e del medio-alto Tirreno, dove prevediamo annuvolamenti già intensi e qualche isolato piovasco che sarà più che sufficiente a rovinare la festività per questi settori. 

Le condizioni migliori lungo le coste adriatiche e sul Mezzogiorno, qui seppur tra alcuni passaggi di nubi medio-alte, il tempo risulterà tutto sommato discreto. 

Fine aprile: importante guasto Mediterraneo. 

Come anticipato, una importante figura di bassa pressione prenderà il comando e le redini del tempo previsto sul Mediterraneo centrale, laddove tra mercoledì 26 e giovedì 27 aprile, è atteso il passaggio di una importante perturbazione, forse tra le più importanti della primavera 2017. Ne sarebbero questa volta coinvolte anche le regioni settentrionali ed i versanti tirrenici, poi un trasferimento dei fenomeni al centro-sud ed in modo più marginale sui versanti adriatici. (venerdì 28 - sabato 29).

Da confermare ancora nel dettaglio.

Seguite gli aggiornamenti su METEOLIVE.IT 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum