Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ultimissime della sera: calura al meridione, intermezzi instabili al nord

Uno sguardo all'evoluzione atmosferica prevista dal modello europeo nel periodo relativo alla prima decade di aprile. La primavera prosegue la sua corsa frenetica verso l'Europa ma i dettagli sul percorso che quest'ultima deciderà di intraprendere, sono ancora poco chiari.

In primo piano - 30 Marzo 2016, ore 21.30

Situazione attuale: addensamenti nuvolosi a tratti intensi, interessano soprattutto i settori settentrionali del nostro Paese, laddove segnaliamo qualche precipitazione sparsa concentrata soprattutto tra l'alta Toscana e la Liguria, altrove prevalgono invece schiarite anche ampie e le temperature registrano un aumento rispetto ai valori dei giorni scorsi. Rinforza infatti la ventilazione meridionale sul nostro Paese, con i venti che dalle prossime ore viveranno in modo deciso dai quadranti sud-orientali, testimoniando quindi l'arrivo della ventilazione di Scirocco ben presto attiva su tutto il nostro Paese. 

L'evoluzione del tempo prevista sull'Italia entro le prossime 72 ore: aumento termico su tutto il Paese. 

Per quanto concerne l'evoluzione atmosferica europea a cavallo tra la fine di marzo e l'esordio di aprile, possiamo confermare ufficialmente l'arrivo di una fase termica particolarmente mite che coinvolgerà i settori centrali ed orientali del Mediterraneo, nonchè una buona fetta d'Europa.

L'ondata di calore sarà innescata da una circolazione depressionaria abbastanza attiva che, sprofondando sin verso il continente nord-africano, "spodesterà" l'aria calda originaria di questi settori per trascinarla sino alle nostre latitudini.

La fase calda che porterà con sè valori termici sopranorma, dovrebbe interessare il nostro Paese soprattutto tra domani, giovedì 31 e venerdì primo aprile ma lascerà un'impronta indelebile sull'andamento medio delle temperature anche nel periodo successivo.

Una seconda circolazione di bassa pressione, farà nuovamente breccia sul bacino del Mediterraneo tra lunedì 4 e martedì 5 aprile ma, secondo quest'ultimo aggiornamento, sarebbe ancora destinata ad affossarsi sui settori settentrionali del continente nord-africano (Marocco - Algeria). Ne deriverebbe la preservazione di un quadro termico ancora superiore alle medie del periodo. Al suolo temperature localmente superiori i 20°C, farebbero capolino su diverse delle nostre regioni. Le regioni settentrionali sarebbero invece destinate ad una nuova parentesi di instabilità ma senza troppe pretese.

Volgendo lo sguardo al periodo successivo (venerdì 8 - sabato 9 aprile) sarebbe l'aria più fredda ed instabile nord-atlantica a riprendere il posto di comando, portando sul bacino centrale del Mediterraneo, una nuova fase di tempo instabile accompagnata da temperature in diminuzione. Questa linea di tendenza necessita però di ulteriori conferme.

Seguite gli aggiornamenti.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 07.21: A56 Tangenziale Di Napoli

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Vomero (Km. 12,9) e Capodimonte..…

h 07.20: Roma Via di Acilia

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Via Posidippo e Via Cristoforo C..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum