Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ultimissime della sera: avviati verso un ripristino della circolazione atmosferica oceanica

Le fasce anticicloniche tenderanno ad espandersi gradualmente verso il bacino del Mediterraneo, tuttavia l'ultima voce in capitolo potrebbe ancora essere affidata all'instabilità proveniente dall'oceano Atlantico.

In primo piano - 21 Marzo 2016, ore 21.15

Situazione attuale: un flusso abbastanza teso di correnti occidentali, torna ad interessare il nostro Paese, laddove nelle prossime ore prenderà vita una nuova, importante figura di bassa pressione che determinerà un peggioramento delle condizioni atmosferiche essenzialmente destinato alle regioni centrali e meridionali del nostro territorio italiano. La nuvolosità tende quindi ad aumentare sui settori tirrenici del nostro Paese, a tratti registriamo qualche locale precipitazione ma senza alcun carattere di intensità o persistenza. Schiarite più ampie sul Mezzogiorno e su parte delle regioni settentrionali. Ventilazione moderata meridionale al centro ed al sud, col passare delle ore, affermazione del Grecale e della Tramontana al nord. 

Una nuova depressione sui mari prospicienti l'Italia. 

Il bacino centrale del Mediterraneo sta per essere nuovamente interessato dalla nascita di una vistosa figura di bassa pressione; quest'ultima stabilirà entro la giornata di domani, martedì 22 marzo, un minimo piuttosto strutturato di bassa pressione, centrato col proprio perno sui settori centro-meridionali del nostro Paese. Attesa quindi l'ennesima parentesi di tempo instabile/perturbato che interesserà soprattutto i settori centrali e poi meridionali dello stivale tra domani, martedì 22 e mercoledì 23 marzo.

Sul fronte delle temperature, il richiamo di venti sciroccali, porterà soprattutto sugli estremi settori meridionali, una risalita sensibile della colonnina di mercurio, evento che si sta verificando già in questo momento e che raggiungerà un picco massimo, proprio entro la giornata di domani, martedì 22. Parte di questo Scirocco verrà infine trascinato in parte lungo il Tirreno, ed in parte lungo i settori di medio ed alto Adriatico, giungendo persino alle regioni settentrionali. 

Focus sul tempo delle festività di Pasqua: ecco cosa dovremo aspettarci.

Relativamente al periodo compreso tra venerdì 25 e lunedì 28 marzo, la previsione del modello europeo mette in risalto la rimonta di un promontorio mobile d'alta pressione che avrà il merito di riportare una parentesi di tempo stabile e soleggiato dapprima al nord, sulla Sardegna e sui versanti del medio ed alto Tirreno, (venerdì 25 - sabato 26) poi anche al meridione e sui versanti adriatici (domenica 27 - lunedì 28).

Lungo termine: instabile al nord, soleggiato al Mezzogiorno?

Come anticipato nell'articolo del tardo pomeriggio, l'evoluzione atmosferica relativa al periodo compreso tra la fine marzo e l'inizio di aprile, potrebbe essere caratterizzata da una risalita delle fasce anticicloniche subtropicali sin verso i settori più meridionali del mar Mediterraneo. Una parte di queste masse d'aria tiepide e stabili, potrebbero così occupare le nostre regioni meridionali, dove il passaggio dei sistemi nuvolosi apportatori di piogge ed instabilità, si farebbero un po' più rari. Sarebbero invece frequenti le precipitazioni soprattutto al nord e sul versante del medio Tirreno, con l'arrivo dei primi temporali di contrasto stagionale.

(previsione da confermare)


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 22.40: A2 Autostrada del Mediterraneo

problema sdrucciolevole

Riduzione di carreggiata causa fondo stradale dissestato nel tratto compreso tra 1,118 km prima di..…

h 22.38: A24 Roma-Teramo

fog

Nebbia nel tratto compreso tra Assergi (Km. 116,7) e Colledara-San Gabriele (Km. 136,3) in entram..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum