Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ultimissime della sera: analisi sul tempo previsto in Italia entro i prossimi DIECI giorni

Tradizionale appuntamento con l'analisi serale del modello europeo ECMWF; analizziamo l'evoluzione del tempo in quest'ultima decade di ottobre.

In primo piano - 21 Ottobre 2017, ore 21.00

Superate le incertezze relative alla festività domenicale che trascorrerà su molte delle nostre regioni, influenzata da condizioni atmosferiche moderatamente instabili, lunedì 23 ottobre ritroveremo un nuovo rinforzo anticiclonico sull'Europa occidentale (Iberia), che causerà l'allontanamento veloce della nostra perturbazione verso l'area balcanica. Sul nostro territorio nazionale sperimenteremo una rotazione del vento dai quadranti nord-orientali accompagnata da una flessione delle temperature più sensibile al nord e lungo i versanti adriatici.

Nei giorni successivi dovremo aspettarci il consolidamento di una vistosa figura di alta pressione la cui origine sarà da ricercare in un contributo d'aria calda subtropicale innescato dallo sprofondamento di una depressione a largo della Penisola Iberica e del Marocco. Se da una parte abbiamo aria fredda che scende, dall'altra abbiamo aria calda che sale, e così il bacino centrale del Mediterraneo e l'Europa centrale si ritroveranno a sperimentare una nuova fase di tempo stabile con valori termici sopramedia nel periodo compreso tra martedì 24 e domenica 29 ottobre.

Volgendo lo sguardo alla circolazione atmosferica generale in ambito europeo, entro tale periodo potremo anche osservare il consolidamento di quello che potrebbe preannunciarsi come un blocking disposto lungo i meridiani dell'oceano Atlantico.

Anche qui secondo la legge dei contrappesi, se le linee di tendenza verranno confermate, potremo ritrovare aria calda subtropicale in salita di latitudine sino all'oceano Atlantico settentrionale, mentre discese d'aria fredda artica conquisterebbero la Penisola Scandinava, i paesi del nord-est Europa sin forse a spingersi verso l'area balcanica (fine mese). Questo processo potrebbe aprire nuovi scenari sulla circolazione atmosferica relativa a novembre 2017.

Ci ritorneremo con maggiore dettaglio nei prossimi aggiornamenti. 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum