Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ultimissime della sera: afflusso freddo da est nella seconda metà di marzo?

Una figura piuttosto importante di bassa pressione, potrebbe interessare l'Europa ed il Mediterraneo dalla seconda metà marzolina, preceduta da una effimera rimonta dell'alta pressione oceanica sin verso i settori centrali del nostro continente.

In primo piano - 7 Marzo 2016, ore 21.15

Situazione attuale: il nostro Paese continua ad essere interessato da una circolazione di bassa pressione che veicola masse d'aria piuttosto fredde alle quote superiori dell'atmosfera. Ne derivano fenomeni sparsi di instabilità che interessano diverse zone d'Italia, anche se in queste ore i fenomeni di instabilità più organizzati, si trovano soprattutto sulle regioni meridionali del nostro Paese, laddove un sistema frontale di tipo freddo ha recato ancora diverse manifestazioni temporalesche soprattutto su Campania, Calabria e Sicilia. Il tempo migliore sulle regioni settentrionali. Temperature piuttosto fredde nottetempo ed al primo mattino specie al centro ed al nord, assai più tiepidi i valori diurni, complice l'irraggiamento solare vivace di marzo. 

Il nostro Paese ancora interessato da una circolazione d'aria FREDDA oceanica in progressivo esaurimento. 

Fatica a rimarginarsi la circolazione d'aria molto instabile che ormai da diversi giorni tiene sotto scacco il tempo atmosferico europeo ed italiano, tuttavia alcune importanti novità si profilano su di un'orizzonte non troppo lontano; trattasi dell'importante rinforzo anticiclonico di stampo oceanico che nei prossimi giorni si ergerà in bella vista sui settori occidentali d'Europa.

Ne deriverà un taglio quantomeno parziale dei rifornimenti d'aria fredda diretti alla nostra depressione mediterranea, evento che ne favorirà un suo spostamento verso l'area orientale europea, favorendo un miglioramento graduale delle condizioni atmosferiche a partire dalle regioni più occidentali.

La parentesi anticiclonica PRIMAVERILE tra venerdì 11 e lunedì 14 marzo. 

L'Europa occidentale verrà interessata da una rimonta parziale dell'anticiclone delle Azzorre che potrebbe riportare una breve parentesi di tempo primaverile anche sul nostro Paese. Gli effetti dell'alta pressione si farebbero sentire soprattutto sui settori più occidentali del nostro territorio, mentre su quelli più orientali e sul Mezzogiorno, si attarderebbero gli effetti portati da una circolazione residua di venti freschi ed instabili provenienti da nord-est.

LUNGO TERMINE: un'ondata di GELO TARDIVO nella seconda metà del mese? 

Analogamente con quanto previsto dal centro di calcolo americano, anche la previsione ufficiale del modello europeo prevede una netta svolta invernale sulla circolazione atmosferica europea con target la seconda metà del mese. Andrebbe ad instaurarsi uno di quei pattern tanto ricercati dagli appassionati dell'inverno, con l'anticiclone di blocco sull'oceano Atlantico centro-settentrionale ed un potente raffreddamento sull'Europa orientale.

Ne deriverebbe una discesa d'aria molto fredda di origine artico-continentale, il cui moto retrogrado da nord-est verso sud-ovest, potrebbe determinare un sensibile raffreddamento della temperatura sui settori centrali d'Europa e persino sul Mediterraneo.

Ovviamente gli effetti pratici sul tempo in ambito italiano, sarebbero differenti rispetto a quanto sarebbe potuto verificarsi se tale configurazione fosse stata prevista nel periodo invernale vero e proprio, tuttavia rimane pur sempre un'evoluzione dal chiaro impatto invernale, i cui esiti dannosi potrebbero persino determinare delle gelate tardive sino alle quote pianeggianti. Un'evoluzione che pertanto merita di essere indagata ed analizzata nel dettaglio dei prossimi aggiornamenti.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 19.43: A26 Genova-Gravellona Toce

rain

Pioggia nel tratto compreso tra Allacciamento A10 Genova-Ventimiglia e Ovada (Km. 29,9) in entram..…

h 19.42: SS163 Amalfitana

problema sdrucciolevole

Fondo stradale dissestato a 4,475 km prima di Incrocio Vietri Sul Mare - SS18 Tirrena Inferiore (Km..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum