Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

ULTIMISSIME: affondo PERTURBATO sul Mediterraneo entro il primo weekend di settembre?

Una battuta d'arresto dell'estate da domenica 4 settembre in avanti, il modello americano concorde su questa evoluzione ma il modello europeo NON conferma.

In primo piano - 29 Agosto 2016, ore 17.00

Prende vigore da alcune delle corse deterministiche del modello americano, l'avvento di un break bene assestato all'estate mediterranea tra domenica 4 e martedì 6 settembre. Andrebbe formandosi una vera e propria "breccia" nel tessuto più intimo dell'alta pressione, il cui varco sarebbe in breve tempo riempito dall'arrivo di una perturbazione, questa volta assai vigorosa, con effetti piuttosto vistosi sul tempo d'Europa ed in seguito anche nell'ambito del Mediterraneo. Nel giro di una manciata di giorni, la calura umida e fastidiosa di questa parte conclusiva d'agosto, lascerebbe spazio all'arrivo dei temporali e poi del vento, con una chiusura piuttosto rapida degli episodi di instabilità a partire dai versanti occidentali, laddove si farebbe sentire il calo della temperatura indotto da un netto rinforzo della ventilazione fresca di Maestrale e di Libeccio.

Incerte sia le dinamiche interne, sia gli effetti che questa perturbazione porterebbe sul nostro territorio nazionale, anche se la posizione invasiva dell'anticiclone delle Azzorre sull'Iberia, potrebbe di fatto agevolare fenomeni temporaleschi un po' più intensi e prolungati sui settori orientali d'Italia e poi al Mezzogiorno.

Il calo della temperatura sarebbe ovunque sensibile; entro martedì 6 settembre come detto, ritroveremo infatti una ventilazione fresca e tesa di Maestrale e Libeccio a spadroneggiare sui nostri mari, da quel momento in avanti l'estate non potrebbe più riprendersi come prima.

Dubbi ed incertezze sulla veridicità di questa evoluzione sono evidenziate dalla stessa previsione Ensemble del modello americano, laddove si evince come "gli spaghetti" non siano tutti allineati nel confermare questo break. Ne abbiamo ancora parecchi che propendono invece per un proseguimento ad oltranza delle condizioni altopressorie, accompagnate da valori termici SOPRAMEDIA. Abbiamo altresì la previsione deterministica del modello EUROPEO che al momento non conferma questa ipotesi, proponendo anch'esso il mantenimento ad oltranza delle condizioni d'alta pressione.

Occorre quindi ancora una certa cautela, entro la serata una discussione sul nuovo aggiornamento del modello europeo. Proseguirà per la sua strada oppure si avvicinerà alla tesi proposta dalla controparte americana?
 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 16.58: A50 Via Sandro Pertini incrocio Tangenziale Ovest Di Milano

coda rallentamento

Code a tratti causa traffico intenso nel tratto compreso tra Svincolo Uscita 7bis: Quinto De Stampi..…

h 16.57: A4 Milano-Brescia

coda rallentamento

Code a tratti causa traffico intenso nel tratto compreso tra Monza (Km. 141) e Viale Certosa in d..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum