Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ultimi giorni in compagnia del GELO continentale, poi l'avvio di una fase fredda ARTICA

CONFERMATO dal modello europeo il proseguimento della stagione invernale sotto una circolazione atmosferica che riporterà sull'Europa l'enfasi delle correnti fredde ed instabili provenienti dall'artico scandinavo. Vediamo nel dettaglio.

In primo piano - 9 Gennaio 2017, ore 21.00

Situazione attuale: prosegue il flusso d'aria FREDDA continentale sull'Italia, ancora instabilità e precipitazioni hanno interessato i settori dell'Italia centro-meridionale, con neve a bassa quota ed un'atmosfera grigia e ventosa; in queste ultime ore la nuvolosità aumenta però anche sulle regioni del nord a causa dell'approssimarsi di una perturbazione dall'oceano Atlantico al bacino centro-occidentale del Mediterraneo. Nel complesso ancora una giornata dal sapore squisitamente invernale, anche se in parte addolcita sui versanti alto tirrenici a causa della temporanea rotazione del vento dai quadranti meridionali. 



Una veloce circolazione depressionaria "scivola" lungo il fianco orientale dell'alta pressione: ecco il tempo previsto sull'Italia entro le prossime 36 ore. 
 Possiamo già adesso vedere dalle immagini satellitari il sopraggiungere di un nuovo impulso d'aria instabile nord-atlantica che andrà ad interagire con le masse d'aria fredda presenti sull'Europa meridionale. Entro le primissime ore di martedì 10 gennaio ne deriverà la formazione di una figura di bassa pressione ad ovest della Corsica che tenderà a sprofondare rapidamente verso le regioni centrali e meridionali tirreniche, laddove sono previste le precipitazioni più importanti. Qualche debole nevicata potrà riguardare anche l'angolo nord-occidentale a causa di un debole rientro d'aria umida da est.

Seguirà la giornata di mercoledì 11 gennaio all'insegna nuovamente dei venti nord-orientali e del FREDDO pungente soprattutto sulle regioni del nord. 

Giovedì 12 gennaio: interludio di tempo mite. 

L'avvento di una nuova circolazione sull'Europa entro il prossimo fine settimana, sarà preceduta da un breve rinforzo delle correnti occidentali che riporteranno tra giovedì 12 e venerdì 13 gennaio un'effimera parentesi di tempo più mite. Le nubi torneranno a popolare i cieli dei versanti occidentali tirrenici, i valori termici andranno addolcendosi anche in quota. 

Weekend sabato 14 - domenica 15 gennaio: l'aria ARTICA irrompe sul Mediterraneo. 

Viene confermato da questi aggiornamenti un'importante contributo d'aria ARTICA sull'Europa proprio da sabato 14 gennaio in avanti, momento in cui il nostro angolo di emisfero vedrà la nascita di una vera e propria onda di Rossby con l'anticiclone delle Azzorre confinato sull'Atlantico e la discesa di masse d'aria fredda dall'artico scandinavo al Mediterraneo. Nuovamente l'instabilità ritornerà ad interessare le regioni del centro e del sud, qualche precipitazione potrà fare capolino anche sull'angolo nord-orientale, prima dell'ingresso del cosiddetto "Favonio freddo"

Uno sguardo a LUNGO TERMINE: prosegue l'inverno artico oppure ritorna l'alta pressione?

Spingendo il nostro sguardo verso il termine della seconda decade di gennaio, l'aggiornamento serale del modello europeo mette in evidenza una grande circolazione d'aria fredda che riuscirebbe ad espandersi persino alla Francia ed alla Penisola Iberica, ponendo forse le basi per l'avvio di una fase umida con neve anche al nord. Non possiamo tuttavia dimenticarci come la previsione del modello americano rimanga ad oggi fortemente disallineata a questo disegno, proponendo al contrario un addolcimento delle temperature dalla prossima settimana in avanti.

Al momento sussiste circa un 60% di probabilità che l'ipotesi fredda vada a buon fine, traghettandoci così al termine della seconda decade di gennaio sotto un tempo squisitamente invernale. 

Conferme o smentite nei prossimi aggiornamenti. 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 13.35: A1 Milano-Bologna

incidente

Incidente a Modena Nord (Km. 157,6) in uscita in entrambe le direzioni dalle 13:32 del 24 mag 201..…

h 13.34: A30 Caserta-Salerno

incendio

Incendio nel tratto compreso tra Palma Campania e Sarno (Km. 36,2) in direzione Salerno dalle 13..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum