Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ultime battute del 2012 con possibile abbassamento del flusso zonale atlantico

Una volta passate le festività natalizie un certo calo del flusso zonale atlantico potrebbe comportare l'arrivo di un tipo di tempo moderatamente più instabile e solo leggermente più fresco

In primo piano - 22 Dicembre 2012, ore 11.00

 Lasciandoci alle spalle la fase più accentuata di Canadian Warming, il getto atlantico teso da ovest verso est dovrebbe gradualmente allentare la sua corsa proprio con l'arrivo degli ultimi giorni del 2012. Questo rallentamento del getto che stamattina è previsto soprattutto dal modello americano GFS, potrebbe portare con se alcuni modesti effetti in merito allo stato del tempo su Mediterraneo ed Europa. 

Una maggiore ondulazione del getto in conseguenza del suo rallentamento potrebbe infatti predisporre l'atmosfera alla creazione di qualche ondulazione leggermente più marcata che potrebbe quantomeno garantire dei passaggi frontali più organizzati sulle medie latitudini. Questi passaggi frontali potrebbero a loro volta comportare la caduta di qualche nevicata a quote più basse rispetto a quanto preventivato sino alla giornata di ieri soprattutto lungo l'arco alpino. 

Da oggi sino alla fine dell'anno si identificano almeno tre passaggi perturbati da ovest verso est sul nostro Paese: 

- il primo è quello atteso tra la Vigilia natalizia ed il giorno di NATALE

- il secondo passaggio in conseguenza dell'abbassamento del flusso zonale è previsto giovedì 27 dicembre e sarà accompagnato da valori termici generalmente più freschi.

- il terzo passaggio è previsto sabato 29. 

Con l'arrivo di CAPODANNO e dei primi giorni del 2012 una residua vorticità ancora presente nel comparto atlantico determinerà probabilmente l'allungamento del periodo invernale mite almeno sino a tutta la prima decade di gennaio. A seguito di questo periodo una nuova fase invernale più fredda e ricca di scambi meridiani potrebbe riportare l'inverno anche sul nostro Paese.

Seguite gli aggiornamenti.  


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum