Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ulteriori sorprese bianche per il settentrione martedì 31?

Gli ultimi aggiornamenti propongono l'ingresso di un rodano stretto che porterebbe altre precipitazioni nevose su parte del settentrione per domani.

In primo piano - 30 Gennaio 2012, ore 11.43

Quando masse d'aria così fredda coinvolgono direttamente l’Europa centrale ed occidentale, non si riesce mai a comprendere che risvolti possano avere sulla circolazione generale atmosferica. Si ha volentieri a che fare con nuclei di vorticità in quota che spesso tendono letteralmente ad “esplodere” una volta giunti a contatto con le tiepide acque del Mediterraneo.

Per quanto riguarda la giornata di domani, martedì 31 gennaio, i modelli sono stati indecisi sino all’ultimo riguardo le sorti di una insidiosa "goccia fredda" che andrà a scavarsi nelle prossime ore sulla Francia. Gli aggiornamenti di ieri proponevano la "goccia" alla quota isobarica di 500hpa solo accennata. Il minimo conseguente era previsto slittare molto velocemente al sud interessando direttamente le regioni centrali senza influenzare il tempo del settentrione.

Gli ultimi aggiornamenti, ormai a 48 ore di distanza dall’evento, propongono scenari differenti! Pare infatti che il nucleo di vorticità in quota (associato ad isoterme di -35 a 500hpa) una volta giunto nel Mare Nostrum dalla valle del Rodano, formerà un minimo di bassa pressione più a nord del previsto.

Domani mattina la goccia fredda a 500hpa andrebbe ad isolare un minimo di pressione al suolo sulla Francia . Il suo successivo slittamento verso sud, sino a gettarsi nella porzione di mare tra Corsica e Liguria, comporterebbe un maggiore interessamento di buona parte del settentrione.

Questa mattina i lam (modelli a scala limitata) disegnano un quadro più instabile rispetto agli aggiornamenti di ieri. Una generale "ritoccata" delle precipitazioni che, durante la fase più acuta del peggioramento, dovrebbero spingersi sin verso la bassa pianura padana. In pole position per le precipitazioni più abbondanti ci sarebbero la Liguria, specialmente i due lati della regione, seguita a Ruota dalla Toscana nella notte tra martedì e mercoledì.

La tempistica vede le precipitazioni partire dalla costa Azzurra e guadagnare terreno verso nord durante la tarda mattinata di domani. L’orario per assistere alle precipitazioni più vistose sarebbero approssimativamente da mezzogiorno sino alle prime ore della notte su mercoledì.
 


Autore : William De Masi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 22.27: A4 Milano-Brescia

coda rallentamento

Code causa traffico intenso a Svincolo Sesto San Giovanni-Viale Zara (Km. 138,5) in uscita in dire..…

h 22.25: SS145 Sorrentina

incidente rallentamento

Traffico rallentato, incidente a 3,739 km prima di Incrocio Meta Di Sorrento (Km. 21,9) in entram..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum