Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

TUTTO sull'ONDATA di CALDO in arrivo: dove colpirà e quanto durerà

La calura si farà sentire soprattutto dalla metà della settimana sino al week-end.

In primo piano - 22 Giugno 2019, ore 09.45

Una massa d'aria calda sta per investire il Mediterraneo con conseguenze dirette ed immediate sulla Francia e la Sardegna sin da lunedì 24 giugno, poi anche sul resto del Paese con acme probabilmente tra giovedì 27 e venerdì 28 giugno.

Sono attese punte anche superiori ai 37°C, specie sulle zone interne della Sardegna e localmente su Toscana, Umbria, Lazio, Valpadana, in parte anche sulla Puglia.

Il disagio da caldo si accentuerà soprattutto da martedì 25 giugno, come si nota da questa mappa rielaborata dal nostro modello:

 

La forte calura inizialmente limiterà i suoi massimi effetti all'esagono francese, sia perché si tratterà della risposta all'affondo di una depressione a ridosso del Portogallo, sia perché sull'Italia da est affluirà aria un po' meno calda nei bassi strati.

Lungo il bordo dell'anticiclone, sulle nostre regioni meridionali, potrebbe riuscire a formarsi anche qualche locale temporale in Appennino.

Qui la situazione termica prevista a 1500m sia dal modello americano che europeo per la mattinata di mercoledì 26 giugno, dove si nota che la bolla calda ha raggiunto anche il nord Italia e parte del centro, dove aver colpito duramente Francia e parte della Spagna:

Come evolverà la situazione? I modelli si dividono, con l'americano che opta per un'attenuazione del caldo almeno parziale entro i primi giorni di luglio, con l'ingresso di una saccatura dall'Atlantico, come mostra la media degli scenari prevista proprio per lunedì 1° luglio:

Il modello europeo invece nella sua emissione ufficiale non vede lo sfondamento da ovest per i primi giorni di luglio, bensì da est; questo consentirebbe certamente una rinfrescata soprattutto al centro e al sud, specie in Adriatico. Tuttavia quest'analisi cozza contro la media degli scenari del modello stesso, che risulta molto simile a quella americana.

Qui la versione del modello europeo per domenica 30 giugno con potenziale attenuazione del caldo per venti da nord-est (ipotesi meno probabile al momento).


IN SINTESI
Ci aspettiamo un'ultima settimana di giugno dapprima soleggiata e calda, poi caldissima da mercoledì 26 sino a sabato 29 giugno con picchi di temperatura più elevati al nord, al centro e sulla Sardegna, dove affluirà la massa d'aria più bollente e dove la compressione e l'avvitamento dell'aria verso il suolo risulteranno più marcati.
Qualche temporale scoppierà lungo l'Appennino meridionale e su quello laziale ed abruzzese tra martedì e giovedì, temporali di calore sono attesi verso sera anche lungo le Alpi nel corso della settimana. 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum