Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Tutto quello che c'è da sapere sulla depressione della prossima settimana

Una importante circolazione depressionaria terrà impegnati i cieli del nostro Paese già a partire da domani, domenica 14 febbraio. Tuttavia l'apice del maltempo sull'Italia si consumerà tra lunedì 15 e mercoledì 17, vediamo nel dettaglio.

In primo piano - 13 Febbraio 2016, ore 14.30

Entro la giornata di domani, una nuova perturbazione attraverserà la nostra penisola, distribuendo ancora una volta delle precipitazioni lungo i nostri versanti tirrenici. Non verranno escluse neppure le regioni del nord che riceveranno un nuovo, cospicuo apporto di precipitazioni piovose, con neve a quote modeste in montagna. Seguirà una pausa effimera delle precipitazioni, lunedì 15 febbraio. L'arrivo della perturbazione di domani, anticipa una fase importante di instabilità che interesserà il nostro Paese già all'inizio della prossima settimana.

Dobbiamo segnalare una leggera riduzione nell'intensità e nella portata dell'episodio di MALTEMPO atteso sul nostro Paese; il contributo d'aria fredda diretto alla circolazione depressionaria mediterranea, sarà infatti leggermente inferiore rispetto quanto preventivato inizialmente ma tuttavia questo non impedirà all'Italia di vivere una fase atmosferica assai perturbata. 

La circolazione di bassa pressione direttamente alimentata da una massa d'aria moderatamente fredda di origine artico-marittima, prenderà vita sui settori di basso Mediterraneo nelle primissime ore di lunedì 15 febbraio, muovendosi successivamente verso nord-est e determinando un peggioramento diffuso delle condizioni atmosferiche sul Paese. La giornata più compromessa martedì 16 febbraio, quando un ampio sistema frontale avvolgerà il nostro territorio, determinando precipitazioni diffuse e persistenti sulle regioni centrali e settentrionali (maggiormente esposti i versanti tirrenici). Instabile anche al sud e sulla Sardegna ma con qualche occhiata di sole qua e là. Fenomeni che mercoledì 17 andranno concentrandosi in modo più deciso sulle regioni settentrionali, laddove prevediamo ancora una giornata di pioggia con temperature in leggera salita. 

Menzione particolare merita la quota neve che martedì 16 sull'angolo nord-occidentale sarà collocata piuttosto in basso, sfiorando le quote di bassa collina (400-600 metri), limite dei fiocchi un po' più alto sulle regioni nord-orientali (700-900 metri). Ancora un discorso a parte la quota neve stimata sull'Appennino settentrionale con limite dei fiocchi attestato sui 400-600 metri sull'Appennino Ligure di Ponente, 700-900 metri su quello di Levante. Limite dei fiocchi posto a quota più alta sull'Appennino centrale, laddove l'azione umida e mite portata dallo Scirocco, attesterà la quota neve ben oltre i 1000 metri di altitudine. 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 23.11: A26 Genova-Gravellona Toce

fog

Nebbia nel tratto compreso tra Allacciamento A10 Genova-Ventimiglia e Masone (Km. 14) in entrambe..…

h 23.04: A10 Genova-Ventimiglia

fog

Nebbia nel tratto compreso tra Allacciamento A26 Ge Voltri-Gravellona T. (Km. 12,6) e Arenzano (Km...…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum