Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Tutto il DISASTRO dell'Uragano JEANNE

Nonostante sia passato su Haiti con minor forza rispetto alle attese, i danni provocati dall'uragano Jeanne, che proprio in queste ore è entrato nella sua fase matura, sono stati devastanti. Ecco uno spaccato della situazione drammatica che si sta vivendo in questo momento nell'isola caraibica.

In primo piano - 23 Settembre 2004, ore 15.55

Ad Haiti si stanno allestendo vere e proprie fosse comuni. Finora sono 1072 i cadaveri recuperati, mentre oltre 1200 risultano ancora i dispersi, per molti dei quali non ci sarà comunque niente da fare. Il caldo tropicale non scherza: i cadaveri si decompongono con una velocità allucinante, mentre batteri e pestilenze falcidiano i sopravvisuti. Ecco perché si teme che alla fine le vittime dell'uragano Jeanne possano superare abbondantemente le duemila unità, e che molti corpi non vengano riconosciuti, qualora comunque venissero ritrovati. Il ministro dell'interno, Herard Abraham, ha confermato la situazione precaria presente in questo momento ad Haiti: "A causa dello stato dei cadaveri, abbiamo deciso di seppellire i morti nelle fosse comuni". Tanto per fare un esempio significativo, a Gonaives, città nel nord del Paese, sono stati contati 1013 morti, e non c'è più posto negli obitori. In molte località inoltre è venuta a mancare l'energia elettrica, e così i frigoriferi sono divenuti inservibili. I soccorritori raccontano che Gonaives "è impregnata di un odore nauseabondo", con i cadaveri che vengono raccolti nella città universitaria, improvvisata obitorio cittadino. "Abbiamo chiesto alle squadre della protezione civile di portare via i corpi dai nostri campi, perché i cani cominciano a mangiarli", ha affermato Jean Lebrun, presente alla tumulazione. In molti casi, per recuperare i cadaveri, si stanno addirittura utilizzando dei camion, che poi li scaricano nelle fosse comuni. E poi c'è da fare la conta dei feriti, c'è da soccorrere colori i quali son scivolati dai tetti dove si erano rifugiati per trovare scampo dall'avanzata delle acque. Il presidente ad interim Boniface Alexandre aveva lanciato l'allarme aprendo di fatto l'Assemblea Generale dell'ONU, e per fortuna l'appello sembra esser stato accolto: ad Haiti gli aerei degli aiuti umanitari arrivano con regolarità. Si lavora a ritmo serrato: Nazioni Unite, Croce Rossa, Organizzazione Mondiale della Sanità e altre organizzazioni non governative forniscono il proprio contributo. Assistenza sanitaria, acqua potabile e medicinali sono carenti per circa 170.000 persone. Ad aggravare una situazione già di per sé incontrollabile, puntuale non si è fatta attendere la criminalità organizzata, che ha trovato terreno fertile nella situazione del tutto caotica. Ad Haiti, infatti, dopo la rivolta popolare del febbraio scorso, di cui fece le spese l'ex presidente Jean Bertrand Aristide (messo in fuga), molte zone del Paese si sono rivelate incontrollabili dal punto di vista governativo. Il dispiegamento di tremila Caschi Blu dell'Onu non ha risolto nella sostanza i problemi relativi alla sicurezza. E ora, con la nuova emergenza, son diventati del tutto necessari aiuti e finanziamenti per risollevare il Paese da uno stato di crisi profonda. Resta comunque da capire come un uragano di grado 1/2 abbia potuto mietere tante vittime, se il grado 4/5 Ivan, tra Cuba e Stati Uniti, abbia provocato meno di un decimo di morti. Evidentemente, gestione del territorio, prevenzione, divulgazione di previsioni meteo e quant'altro possono scongiurare simili catastrofi, contenendole nei danni e nelle perdite di vite umane.

Autore : Emanuele Latini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum