Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Tutte le ULTIMISSIME sulla prossima settimana

Diamo uno sguardo a cosa potrebbe accadere da lunedì in poi sull'Italia.

In primo piano - 15 Novembre 2007, ore 11.45

Inutile negarlo: siamo rimasti spiazzati anche noi in redazione. Spiazzati da una situazione che sembrava ormai decisa da una uniformità e una identità di vedute dei principali modelli a disposizione tale da farci sbilanciare oltre misura nella nostra rubrica più famosa "la sfera di cristallo". Francamente pensavamo che fosse arrivato il momento di assistere ad una prolungata fase fredda sulla Penisola con due altri vortici oltre a quello che ci sta interessando, pronti ad inserirsi nell'area mediterranea. Forse era troppo o forse no, ma una tale congiuntura favorevole alle nevicate ci aveva contagiato. Poi di colpo, come succede spesso, quando si prevede il freddo, si resta scottati ed è emersa una delle evoluzioni meno attese con l'alta pressione incredibilmente pronta a migrare verso la Groenlandia rispondendo ad una discesa fredda sull'est coast americana e la saccatura finalmente libera di sguazzare che telefonava ad un'amica ad ovest del Porrogallo con l'idea di un flirt penalizzante per chi si attendeva la neve a bassa quota sulle Alpi da lunedì in poi. Cosa c'entra il flirt, perchè direte voi? L'agganciamento di una saccatura con una depressione così ad ovest non solo rallenta l'avanzata di tutta la struttura verso levante ma finisce per richiamare dal nord Africa aria molto mite verso il Mediterraneo centrale con due effetti: 1 sciogliere tutta la neve caduta in Appennino 2 erodere il cuscino freddo che nel frattempo si sarebbe formato in Valpadana. Al momento dell'arrivo del primo fronte che i modelli collocano nella giornata di mercoledì la quota neve ormai viaggerà oltre i 1200m, (se va bene) salvo casi locali sul Piemonte. Restano però al vaglio molte altre varianti, insomma è ancora possibile assistere ad altre soluzioni: A aggancerà la depressione ad ovest del Portogallo rimanendo bloccata sull'Iberia (cut-off o isolamento) fine della partita, possibilità: 20%. B (quella più redditizia) non riuscirà a collegarsi alla depressione sul basso Atlantico per la resistenza dell'alta pressione e si muoverà rapidamente verso levante interessando l'Italia con neve a bassa quota al nord e a quote medie al centro, Scirocco meno caldo. Succederà se l'alta pressione fungerà ancora da muro evitando il legame con l'altra depressione e costringendo tutta la figura a traslare verso est come ipotizzato nei giorni scorsi. Probabilità 20% C si torna alla soluzione sposata sopra, cioè scenderà ad ovest rallentando il suo movimento verso est ma raggiungendoci comunque entro mercoledì 21 con aria molto mite a precederla, (anche perchè siamo a novembre...) e con neve solo a quote medio-alte sulle Alpi e acqua in Appennino. Probabilità 60%

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum