Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Tutte le nevicate alpine tra San Silvestro e lunedì 2 gennaio

Nevicate anche forti, ma con limite neve in spiacevole rialzo sabato e solo dalle quote medie per lunedì 2 gennaio.

In primo piano - 30 Dicembre 2011, ore 10.23

Il sensibile rialzo termico previsto in quota con il transito del fronte caldo di sabato 31 rovinerà la festa anche a sud delle Alpi, dove lunedì è finalmente atteso un passaggio perturbato in grado di dispensare fiocchi anche dove sino ad ora non si sono quasi mai visti, cioè sulla fascia prealpina.

Dopo il passaggio del fronte freddo odierno, che scaricherà in queste ore almeno 10-15cm di neve fresca lungo la cresta di confine ad una quota media di 1500m, è prevista una pausa nella prossima notte, seguita dal passaggio di un fronte caldo molto attivo, ma sempre accompagnato da correnti sfavorevoli per un interessamento importante del sud delle Alpi.


Sono comunque attesi altri 20-25cm lungo le Alpi di confine ad una quota media di 1500m. 
Le nevicate potranno interessare zone anche più meridionali rispetto all'influenza del fronte freddo. Dunque aspettiamoci neve anche sul comparto dolomitico e probabilmente sino ad Aosta sui settori occidentali.

L'aria secca consentirà allo zero termico di posizionarsi temporaneamente sin verso i 500m, ma in quota è previsto un severo rialzo che porterà lo zero termico a salire sin oltre i 1700m o anche a 2000m nelle vallate più esposte al flusso mite occidentale. Questo comporterà qualche episodio di pioggia congelantesi al suolo nel pomeriggio-sera di sabato, laddove si andrà a rovinare il profilo termico verticale, o meglio la situazione omotermica che si andrà profilando.

Domenica le precipitazioni risulteranno assenti e l'aria in quota risulterà mite con rischio di valanghe elevato su tutti i settori confinali e nord-alpini. Lunedì 2 il transito di un fronte piuttosto intenso da ovest, accompagnato da aria fredda, abbasserà nuovamente il limite delle nevicate nel corso dell'episodio da 1300 a 800m.

In seguito torneranno le correnti da nord-ovest con ulteriori peggioramenti relegati al nord delle Alpi e ai crinali di confine.


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum