Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Traffico in tilt quando PIOVE? Ecco perché...

Da sempre ci siamo chiesti come mai bastino due gocce d'acqua per paralizzare il traffico. La risposta al quesito è molto più banale di quanto possa sembrare.

In primo piano - 6 Ottobre 2015, ore 10.55

E' autunno. C'è stato un breve acquazzone all'alba, il cielo è rimasto imbronciato e minaccioso, le strade sono bagnate. Si esce in auto per recarsi al lavoro o accompagnare il figlio a scuola sempre al medesimo orario e se il giorno precedente con il sole in fondo eravamo arrivati a destinazione senza troppi problemi, oggi il traffico ci appare paralizzato.

Come mai?
Il motivo è semplice: guardatevi intorno! Cosa manca oggi? Niente?
Uhm! Dove sono finite le moto, i ciclomotori, le biciclette? Dissolte! Se ci fate caso c'è anche meno gente a piedi. Sono tutti in macchina! Perché se piove in moto si scivola, ci si bagna e soprattutto non si vede nulla perché il casco non ha i tergicristalli, in bicicletta peggio che peggio, mentre per molti i mezzi pubblici diventano insopportabili con tutti quegli ombrelli, la gente bagnata ed accalcata l'una sull'altra, i cattivi odori.

La macchina diventa insomma fondamentale ma così facendo il traffico veicolare aumenta anche solo del 15-20%, una percentuale sufficiente in un ambiente normalmente già congestionato per bloccare e paralizzare tutto. Mettici poi qualche cantiere per i più svariati motivi, un piccolo tamponamento su tangenziali e grandi raccordi anulari e la frittata è fatta: il bimbo arriva tardi a scuola e tu sul lavoro.

Alle 10 esce il sole ma la macchina ormai ce l'hai, mica puoi tornare a fare cambio con la moto.

Ci sono però occasioni in cui esci al pomeriggio dal lavoro, ti becchi il temporale e non trovi inspiegabilmente tanto traffico. Anche qui intuire perché è semplice: al mattino non pioveva e chi doveva prendere la moto o la bici l'ha presa e ormai se la deve gestire.

Nelle giornate di gran pioggia che parte dall'alba e si trascina sino al tramonto, specie al venerdì, più di qualcuno chiede di poter uscire prima dal lavoro per non trovarsi imprigionato nel traffico, altrimenti è una sofferenza che ci tocca.

In pieno inverno il freddo e la nebbia scoraggiano diversi motociclisti, più ancora i ciclisti, ma certamente non tutti, anche se mediamente, specie a dicembre, il traffico aumenta un po' anche in condizioni di cielo sereno e freddo appena moderato.

Quando nevica la situazione diventa drammatica, soprattutto perché molti si imbranano giacché non abituati alla guida su superfici innevate, oppure basta anche qui un micro tamponamento e al lavoro non ci arrivi più; eppure è da rimarcare come durante le nevicate il traffico nel complesso diminuisca in misura importante, perché sono diverse le persone che rinunciano a recarsi al lavoro, specie se abitano fuori porta tra le campagne innevate.

In primavera e in estate il traffico diminuisce gradualmente perché sempre più persone ricorrono a mezzi alternativi alle auto.
 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 08.07: Roma Via Cristoforo Colombo

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Via Pindaro e Via di Acilia in..…

h 08.07: A4 Venezia-Trieste

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso a Barriera Di Trieste Lisert - Monfalcone Est (Km. 511,5..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum