Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Tra Milano e Roma: la neve degli "sfiorati"...

Considerazioni milanesi e romane.

In primo piano - 21 Gennaio 2013, ore 09.37

Roma innevata, immagine di repertorio.
Mentre sabato mattina 19 gennaio su Milano cadeva quasi solo pioviggine, da alcune zone di Roma si gridava al "miracolo": cadeva infatti pioggia mista a neve e c'erano solo 2°C. Questione di un grado e la nevicata romana di addolcimento sarebbe stata servita, anche se per poche ore.

Quest'anno l'inverno è "mosso" ma non è davvero freddo, anche le perturbazioni si comportano in modo strano e capriccioso. A Milano il fronte caldo risultava infatti molto debole, l'umidità e dunque le vere precipitazioni rimanevano molto più a sud, e solo tra le 15 e le 16 riuscivano a far "girare" veramente la pioggia in neve con leggero accumulo su macchine e prati. Nel frattempo su Roma il riscaldamento si faceva concreto, cancellando tutti i sogni bianchi.

Eppure qualcuno si tormentava ancora sotto la pioggia battente all'Angelus del Papa di domenica: "pensa se fosse stata tutta neve, Ratzinger sarebbe entrato nella storia come Wojtyla il 6 gennaio del 1985", invece niente. 

A Milano intanto continuava una fastidiosa alternanza tra neve debole bagnata e pioggerella o pioviggine, ma bastava uscire dalla città e dirigersi verso sud per trovare quella vera, non certo abbondante ma almeno ad Assago si potevano ammirare tetti e prati bianchi.

Rispetto ai 25cm previsti da qualche Colonnello, alla neve copiosa di qualcun altro, ai nostri 10cm è stata una vera delusione, non la prima fra l'altro per altri siti, dall'inizio del nuovo anno, in cui la mancanza della costruzione di un vero cuscino padano, la totale latitanza delle correnti orientali, ma anche della nebbia, soprattutto quella fredda, hanno reso la città più calda del solito e le nevicate si sono affidate alla classica "colonna secca", cioè allo strato d'aria secca che è andato creandosi con l'innesto del foehn e che si sarebbe poi raffreddato sino alla saturazione con l'arrivo delle precipitazioni.

Poteva anche funzionare se le precipitazioni non avessero tradito ma era tutto troppo al limite e per un pelo non si verificava anche la seconda clamorosa beffa previsionale: la neve non prevista a Roma. 
 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 03.13: A14 Bologna-Ancona

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Allacciamento Ramo Casalecchio (Km. 9) e Bologna Borgo Panigale (..…

h 03.12: A14 Bologna-Ancona

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Allacciamento Ramo Casalecchio (Km. 9) e Bologna Borgo Panigale (..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum