Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Tra mercoledi e giovedi qualche goccia su nord e centro Italia, fiocchi solo sulle Alpi

L'Atlantico prenderà il posto dell'alta pressione e invierà impulsi di aria umida e instabile verso il nostro Paese. A metà settimana sulle regioni settentrionali sono attese alcune precipitazioni e sulle Alpi potrebbe essere ritoccato il manto nevoso messo a dura prova da tanto sole

In primo piano - 25 Febbraio 2008, ore 11.07

L'alta pressione saluta e l'aria umida dell'oceano ne prenderà gradualmente il posto con il suo respiro un po' timido e tutt'altro che deciso. Tra lunedi e martedi il tutto si manifesterà infatti con passaggi nuvolosi piuttosto sterili che limiteranno solo l'insolazione senza tuttavia determinare un calo termico significativo. Tra mercoledi e giovedi un corpo nuvoloso più organizzato si affaccerà velocemente sulle nostre regioni settentrionali e distribuirà con l'ormai consueta moderazione alcune precipitazioni, dapprima addossate al Levante ligure, poi in estensione anche agli altri settori del centro-nord. La neve comparirà sui rilievi alpini e mercoledi l'alta valle d'Aosta sarà la prima ad aprire le danze. I fiocchi non saranno però adeguatamente sostenuti da aria particolarmente fredda e potranno cadere solo fino a circa 1700-1800 metri di quota, salvo abbassarsi nel corso della notte su giovedi, toccando nel complesso i 1500-1600 metri ma scendendo fino a 1000-1200 metri in Alto Adige. Piogge intermittenti si faranno strada nel corso della giornata di mercoledi su Piemonte, Lombardia ed Emilia occidentale. I fenomeni si presenteranno più scarsi e sporadici sull'estremo Ponente ligure mentre sulla bassa valle d'Aosta e sulle zone pedemontane del Piemonte occidentale il passaggio precipitativo si risolverà in modo piuttosto veloce e sbrigativo. Giovedi entra aria più asciutta dai quadranti settentrionali. Ampi rasserenamenti si faranno avanti ad iniziare dalle Alpi e dai settori settentrionali della pianura Padana. Le ultime precipitazioni indugeranno in mattinata sul Friuli Venezia Giulia dove tuttavia le schiarite non si faranno attendere e sopraggiungeranno già nel pomeriggio. Le piogge si concentreranno invece su Levante ligure, Toscana, Umbria, Emilia, Romagna e Marche. Isolate ed occasionali spruzzate di neve si potranno avere sulle vette più elevate dell'Appennino Tosco-Emiliano. Non si esclude qualche breve episodio convettivo associato a sporadici rovesci sulle coste toscane ma la tendenza è per una progressiva attenuazione dei fenomeni ad iniziare dall'Emilia.

Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum