Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Tra lunedì 23 e mercoledì 25 ultimo atto dell'alta pressione africana?

Dopo il transito del modesto fronte perturbato che impegnerà il nord tra domenica e lunedì, l'alta pressione proverà a rimontare nuovamente. Dalle analisi oggi disponibili però sembra che tale rimonta non abbia futuro. Il punto della situazione.

In primo piano - 20 Novembre 2009, ore 10.30

Gli addetti ai lavori lo sanno bene: con l'alta pressione non si scherza. Dopo anni di lavoro in questo campo ci si rende conto che gli anticicloni sono figure subdole, stazionarie e spesso mal digerite dalle elaborazioni modellistiche. Molte volte l'alta pressione sembra morta, non in grado assolutamente di farcela, eppure la sua presenza impone sempre una certa cautela nell'emettere previsioni sulla sua effettiva durata. Troppe volte questa figura barica è stata sottostimata dalle elaborazioni modellistiche e si è ripresentata sul più bello, quando tutto ormai sembrava "risolto". Cosa accadrà in sostanza nei prossimi giorni? Sappiamo per certo che l'anticiclone raggiungerà il suo massimo sviluppo tra oggi (venerdì) e la giornata di sabato. Possiamo dare per scontato anche il debole transito frontale previsto al nord tra domenica e lunedì. Arriverà qualche pioggia, qualche nevicata sulle Alpi ed un po' di ventilazione a rendere meno opprimente il tempo nelle nostre città. A seguire la situazione si farà interessante, non tanto per la spettacolarità dei fenomeni, ma per merito di una "battaglia" che si combatterà tra i due eterni rivali di sempre: l'alta pressione africana e le depressioni atlantiche. Al seguito del transito frontale del fine settimana, vi sarà una fisiologica rimonta altopressoria sul Mediterraneo. Questa avverrà sia a causa del transito frontale ormai ultimato, sia per un sussulto che verrà imposto dal "quartier generale" della stabilità sul nord Africa. Abbiamo quindi capito che il fronte di domenica non sarà quello risolutivo, dato che al suo seguito la pressione tornerà a salire. Il dilemma non riguarderà SE la pressione salirà, ma QUANTO salirà. Le analisi oggi a nostra disposizione danno questa rimonta poco efficace, con un cuneo mobile che verrà "orientalizzato" subito dalle piovose correnti occidentali in ingresso. Questa è la linea seguita da quasi tutte le elaborazioni (e probabilmente sarà quella veritiera). Tuttavia vi invitiamo a non sottovalutare l'alta pressione. Spesso in passato è stata capace di ribaltoni improvvisi sul medio termine. Solo nella giornata di lunedì, quando il primo fronte sarà passato, si potrà sciogliere definitivamente la prognosi e si saprà se quello della prossima settimana sarà veramente l'ultimo atto dell'alta pressione africana oppure no!

Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 17.42: A1 Firenze-Roma

coda rallentamento

Code causa traffico intenso a Firenze Scandicci in uscita in direzione da Bologna dalle 17:37 del..…

h 17.42: A14 Bologna-Ancona

coda incidente

Code per 2 km causa incidente nel tratto compreso tra Rimini Nord (Km. 117,3) e Rimini Sud (Km. 12..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum