Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Tornerà nei prossimi giorni un po' di instabilità al nord; quali i settori più colpiti?

Il passaggio della coda di una perturbazione tornerà a regalare qualche manifestazione sparsa d'instabilità diretta alle regioni settentrionali. L'instabilità che si manifesterà prevalentemente sotto forma di TEMPORALI, andrà tuttavia a manifestarsi su alcuni specifici settori; vediamo assieme quali.

In primo piano - 29 Luglio 2016, ore 17.15

Diverse giornate di intensa calura hanno accumulato al livello del suolo, elevati quantitativi di umidità relativa; in tale situazione sono sufficienti degli "spifferi" d'aria un po' più fresca che filtrino attraverso le Alpi per determinare l'innesco di manifestazioni temporalesche anche FORTI. Tra la fine di luglio e l'arrivo dei primissimi giorni di agosto, la coda di una perturbazione indirizzata ai settori centrali d'Europa, introdurrà un effimero deterioramento del campo anticiclonico anche sulla nostra penisola, con particolare riferimento alle regioni settentrionali. 

Ovviamente non tutti i settori verranno colpiti in egual misura; essendo quest'ultimo un disturbo instabile dalle caratteristiche ancora estive al 100%, a privilegiarne saranno come sempre i settori alpini e prealpini, anche se non possono essere esclusi sconfinamenti verso le zone pianeggianti limitrofe.

Le prime manifestazioni temporalesche sono previste sulle regioni nord-occidentali già a partire dalla serata di domenica, in questa sede i fenomeni avrebbero certamente più probabilità di verificarsi lungo le Alpi e Prealpi occidentali, estendendosi nelle ore notturne e tardo serali su parte delle pianure. Le regioni più coinvolte sarebbero il Piemonte, la Valle d'Aosta e l'alta Lombardia.

Lunedì primo agosto fenomeni sparsi di instabilità a sfondo temporalesco guadagnerebbero un po' tutto l'arco alpino, con fenomeni un po' più organizzati sulle regioni nord-orientali, possibile anche qui un coinvolgimento parziale delle pianure. Fenomeni che potrebbero fare la loro effimera comparsa anche sui rilievi interni dell'Appennino centro-settentrionale. Farebbe seguito mercoledì 3 agosto, un ritocco verso il basso della colonnina di mercurio, avvertibile soprattutto al nord e su parte del centro.

In seguito nuovo rinforzo dell'alta pressione con valori di temperatura sempre estivi

Seguite le prossime news.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 11.21: A7 Milano-Genova

fog

Nebbia nel tratto compreso tra Binasco (Km. 10,5) e Casei Gerola (Km. 50) in entrambe le direzion..…

h 11.20: SS16 Adriatica

problema sdrucciolevole

Traffico regolare nel tratto compreso tra 549 m dopo S.Salvo Marina/Innesto Ss650 Di Fondo Valle Tr..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum