Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Terza decade di marzo con MALTEMPO? Ancora incertezze nella previsione

Nonostante il graduale accorciamento delle distanze previsionali, permane ancora una forte incertezza previsionale in merito all'evoluzione atmosferica prevista in terza decade di marzo anche se paiono diminuire le possibilità di avere un forte peggioramento delle condizioni atmosferiche così come era stato preventivato i giorni precedenti.

In primo piano - 15 Marzo 2014, ore 13.00

Un nuovo rinforzo delle velocità zonali tipicamente associate ad un Vortice Polare assai compatto, agevolano il mantenimento di una zona anticiclonica sui settori meridionali dell'Europa, con una buona probabilità che queste stesse condizioni anticicloniche possano mantenersi più a lungo di quanto preventivato sino a ieri. Pare essere proprio questo il responso dei modelli in merito agli aggiornamenti di questa mattina, e non potrebbe essere altrimenti, lo spread dell'indice AO (Arctic Oscillation) mette ancora una volta in evidenza un pattern fortemente zonale.

Ci sono tuttavia delle importanti differenze rispetto a quanto accaduto durante la triade invernale; a differenza di quanto successo durante le scorse mensilità, il flusso zonale di matrice atlantica pare restare confinato a latitudini sensibilmente più alte, relegando gli effetti delle depressioni ai settori settentrionali europei, senza portare grosse ripercussioni nello stato del tempo previsto in Europa centrale e meridionale che appare continuamente interessata dalla distensione di fasce anticicloniche.

Spostandosi alle alte latitudini zonali, il flusso atlantico "racchiude" in modo ancora assai efficace l'aria più fredda legata allo stesso Vortice Polare mentre mancano quasi completamente le forti ondulazioni del getto che si accompagnano alle fasi tipicamente più instabili e perturbate.

Questa situazione pregiudicherà completamente l'arrivo di nuove fasi instabili per l'Italia in terza decade di marzo?

Una situazione di perdurante AO positiva, potrebbe rendere difficoltosa la strutturazione di ondulazioni efficaci del getto. Ondulazioni in grado di mettere in gioco l'aria fredda proveniente dalla regione polare contro quella calda delle medie e delle basse latitudini, andando così a generare saccature e depressioni associate a sistemi frontali attivi anche sui settori meridionali dell'Europa.

L'indice AO fortemente positivo mette in luce una forte tensione del getto zonale, associato ancora una volta a scarse intrusioni d'aria più calda verso i settori polari. Le previsioni long range di questa mattina, mettono in luce una circolazione atmosferica che viaggia su binari rigidi e prestabiliti, il guasto del tempo previsto secondo il modello americano GFS tra venerdì 21 e sabato 22 si inserisce perfettamente in questa logica circolatoria, presentandosi POCO CONVINTO sotto un punto di vista sinottico.

Nella prima immagine abbiamo evidenziato la previsione ancora di forte zonalità prevista dal modello americano GFS per giovedì 20 marzo. Abbiamo messo in evidenza anche le basi del passaggio perturbato sull'Europa occidentale mentre si avvia alle sue prime ore di vita.

La seconda immagine mostra la previsione dell'indice AO prevista nei prossimi giorni su valori fortemente positivi.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 09.36: SS148 Pontina

incidente rallentamento

Traffico rallentato causa incidente nel tratto compreso tra Incrocio Tor De' Cenci (Km. 15) e Incro..…

h 09.35: A1 Roma-Napoli

incidente

Ripristino incidente causa incidente nel tratto compreso tra Ceprano (Km. 643,3) e Cassino (Km. 669..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum