Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Terremoti: un Big One anche in Italia? (**VIDEO**)

Quante probabilità ci sono che possa verificarsi un TERREMOTO di grande portata sullo stivale italiano e soprattutto DOVE? A questa domanda hanno provato a rispondere molti scienziati nel corso degli anni ma ancora non si è giunti ad una risposta definitiva, anche se sono state individuate alcune aree più a rischio di altre.

In primo piano - 24 Ottobre 2019, ore 19.40

Il professor Vladimir Kossobokow è uno scienziato dell'Institute of Earthquake Prediction Theory and Mathematical Geophysics dell'Accademia delle Scienze Russa ed ha parlato del rischio sismico presente in italia; a quanto pare il nostro Paese è l'unico ad avere un catalogo sufficientemente ampio dei terremoti distruttivi che si sono verificati negli ultimi mille anni, una lunga storia che ci permette di ricostruire quali sono le zone in cui potrebbero verificarsi terremoti di elevata intensità. Da questi studi è immerso che il recente aumento dell'attività sismica nei pressi dello Stretto di Messina, potrebbe indicare quest'area come maggiormente suscettibile a forti terremoti.

L'esperto ha spiegato che purtroppo una buona parte del territorio italiano può essere suscettibile a terremoti di grande intensità ed è stato calcolato che al centro ed al nord, l'intensità di un sisma di grande magnitudo potrebbe superare il valore di 6, mentre al meridione, addirittura un "Big One" potrebbe raggiungere magnitudo 7,5. Oltre alla conoscenza delle aree maggiormente a rischio di forti terremoti, al momento l'attuale tecnologia non ci consente di fare previsioni accurate su quando potrebbe verificarsi questo terremoto. Un'immagine d'epoca sul devastante terremoto di Messina nel 1908:

Senza dubbio, una delle migliori strategie preventive, sarebbe quella di riqualificare il territorio italiano, costruendo infrastrutture con criteri antisismici. Le immagini disastrose dei danni causati dal terremoto dell'Aquila del 2009, ci ricordano ogni giorno come questo traguardo per l'Italia sia ancora distante, sono un monito per il futuro che induce ad una riflessione sulle conseguenze portate da nuovi terremoti che potrebbero verificarsi in un futuro non troppo lontano. Ecco il complesso sistema di faglie nell'area dello Stretto di Messina:

Nella prima immagine, spaccati di vita drammatici dopo il terremoto del Friuli 1976.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum