Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Temporali più organizzati e calo delle temperature previsti solo con l'inizio di luglio

Poche le novità anche per l'inizio della settimana prossima. A seguire forse un cambiamento a suon di temporali e conseguente calo della temperatura ad iniziare dal nord.

In primo piano - 23 Giugno 2005, ore 10.31

Non c'è cosa peggiore, per chi odia il caldo, di vedere una depressione "affossarsi" al largo del Portogallo, con conseguente richiamo di aria bollente sull'Italia, condito da geopotenziali altissimi. Purtroppo è quello che succederà all'inizio della settimana prossima. Le temperature subiranno un ulteriore aumento su tutta la nostra Penisola e su diverse zone alcuni record di giugno potrebbero essere intaccati. Tuttavia, a scala europea, la struttura anticiclonica appare forte, ma anche abbastanza demolibile. In primo luogo non vi sarà il contributo dell'alta pressione delle Azzorre; di conseguenza la "fiammata" nord africana dovrebbe durare solo un paio di giorni, per lasciare poi il posto a correnti più fresche ed instabili derivanti dal moto della depressione iberica sopra citata verso levante. In poche parole, il gran caldo che imperverserà sull'Italia tra lunedì e mercoledì della settimana prossima, potrebbe preparare il terreno a temporali anche organizzati, che saranno seguiti dal tanto sospirato calo termico. In linea di massima, tra la fine di giugno e i primi di luglio, le temperature potrebbero riportarsi su valori più normali, stante l'arrivo di correnti instabili dall'Atlantico. Le regioni che risentiranno per prime del cambiamento saranno quelle settentrionali. Già da giovedì 30 il calo della pressione faciliterà l'ingresso di corpi nuvolosi dalla Francia, che verranno ulteriormente incentivati dal calore presente in Val Padana. Chiaramente si tratta di una previsione ancora a lunga distanza, tuttavia se le cose andassero davvero in questo modo, sarebbe lecito aspettarsi anche qualche temporale intenso, dettato dal contrasto termico tra l'aria molto calda preesistente e quella più fresca in arrivo.

Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum