Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

TEMPORALI: ecco DOVE saranno più probabili da mercoledì sull'Italia

L'anticiclone non riuscirà a garantire ovunque belle giornate di sole; alcuni settori potranno sperimentare più facilmente di altri, l'arrivo di qualche temporale soprattutto durante le ore più calde del giorno. Vediamo in sintesi la linea di tendenza calcolata dagli ultimi aggiornamenti modellistici.

In primo piano - 31 Luglio 2018, ore 10.45

Rinforza l'anticiclone sull'Europa, eppure tutto questo non sarà sufficiente a garantire condizioni di tempo stabile su tutti i settori italiani. Il tempo atmosferico continuerà a presentare spunti di instabilità a sfondo temporalesco con qualche episodio di forte intensità da non escludere su alcuni specifici settori montuosi. A livello sinottico, il nostro anticiclone presenterà un punto cardine sulla Penisola Iberica, laddove la sua struttura risulterà particolarmente forte e tenace; qui le condizioni atmosferiche, almeno per qualche giorno, saranno assai stabili e calde, il rischio di temporale estremamente ridotto. L'Europa centrale, l'area balcanica e l'Italia risulteranno invece marginalmente interessate da infiltrazioni d'aria un po' meno calda che favoriranno lo sviluppo di alcuni temporali tra le ore pomeridiane e serali. 

Le infiltrazioni d'aria fresca più importanti riguarderanno nello specifico le regioni di Mezzogiorno che dovranno fare i conti con l'ingerenza instabile portata dalla vecchia circolazione depressionaria in quota che ormai insiste da parecchi giorni in sede balcanica, recando tra le altre cose, importanti episodi di maltempo sulla Grecia, territorio già duramente colpito dagli incendi dei giorni scorsi. Tornando al tempo previsto sull'Italia, le regioni meridionali sperimenteranno un picco di instabilità tra venerdì 3 e lunedì 6 agosto, con temporali che potrebbero conquistare anche i settori marittimi e costieri. 

Sulle regioni alpine del nord i temporali saranno praticamente all'ordine del giorno e poggeranno radici nel sollevamento forzato delle masse d'aria calde ed umide presenti sui fondovalle. Qui non vi sarà alcuna effettiva infiltrazione d'aria fresca in quota ma l'altitudine elevata nella quale si sviluppa l'arco alpino svolgerà un ruolo fondamentale nel vincere l'opposizione termica portata dall'anticiclone. I temporali saranno molto probabili sui rilievi più interni delle Alpi ma dalla seconda metà della settimana qualche fenomeno serale e notturno potrebbe spingersi persino nelle aree pianeggianti della Valpadana. 

Seguite gli aggiornamenti su meteolive.it


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum