Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Temporale con RAIN RATE a 1000mm in 1 ora: è credibile?

Il rateo orario è un parametro che spesso viene preso come sacrosanto. Molte volte non è così. Vediamo perchè.

In primo piano - 5 Maggio 2010, ore 14.15

Lampi, tuoni, fulmini. Siamo in Valpadana in primavera. Un forte temporale si avvicina ed il nostro pluviometro è ansioso di ricevere le prime gocce. Inizia a piovere forte, anzi fortissimo!

Il rateo orario sale a 160mm/h. Dopo pochi minuti non si vede più nulla ed il rain rate sale a 200mm/h. Ecco una breve pausa, ma la pioggia riprende furiosa, questa volta con grandine nel mezzo.

Piove con la stessa intensità di prima, con alcuni chicchi di grandine nel mezzo ed il rateo orario sale inspiegabilmente a 600mm/h! Gli occhi dell'appassionato brillano, credendo di aver realizzato 600mm/h di rateo, una cosa pazzesca, fuori da ogni commento.

Tuttavia una domanda gli sorge spontanea; la pioggia difatti era stata violentissima anche in precedenza, ma il rateo si era fermato a 200mm/h. Che cosa ha fatto quindi aumentare il rain rate fino a 600mm/h?

Semplice! E' stata la grandine; cerchiamo di capire come mai... Il funzionamento di un pluviometro elettronico è molto semplice: c'è un foro d'entrata (dove la pioggia entra) con alla base una bascula.

Quando tale bascula viene colpita dalle gocce di pioggia essa scatta, dando l'impulso ad un computer che trasforma il segnale "meccanico" in digitale.

L'appassionato legge quindi sulla consolle 0.2mm, o 1mm a seconda di come è settato lo strumento. Il rateo orario è una sorta di estrapolazione di quanta pioggia farebbe in un'ora se la precipitazione non diminuisse mai di intensità. In pratica 100mm/h di rateo stanno a significare 100mm di pioggia in un'ora, se la pioggia non diminuisse mai di intensità.

Se la precipitazione è al 100% liquida, il rateo orario è corretto e non subisce errori. Qualora all'interno della precipitazione fosse presente della grandine, questa solitamente non riesce a passare dall'orifizio del pluviometro, tappandolo per un breve periodo. Ne consegue un riempimento a mo di secchio della parte superiore del pluviometro stesso. Non appena il chicco di grandine di scioglie, il pluviometro si svuota di colpo, andando a martellare la bascula in maniera violentissima. Ecco a voi i 600mm/h...se non addirittura i 1000mm/h che spesso si registrano con i temporali grandinigeni estivi.

In poche parole, più di 250 o 300mm/h è impossibile fare. Tutti gli altri ratei sono fittizi ed originati quasi sicuramente dal problema della grandine che si accumula nello strumento, facendolo poi "schizzare" al momento del suo scioglimento.


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 22.48: A9 Lainate-Chiasso

coda

Code nel tratto compreso tra Svincolo Di Como Nord (Km. 41,3) e Chiasso-Dogana Di Brogeda (Km. 42,3..…

h 22.42: A15 Parma-La Spezia

coda rallentamento

Code per 1 km causa traffico intenso nel tratto compreso tra Svincolo Parma Ovest (Km. 5,2) e Alla..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum