Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Temperature in calo nella giornata di venerdì

Un attacco deciso della depressione d'Islanda ai danni del Mediterraneo porterà ad un radicale ed esteso cambiamento del tempo nella seconda parte della settimana.

In primo piano - 24 Novembre 2003, ore 10.24

La depressione d’Islanda è ormai in piena attività sull’Atlantico, e sta partendo all’attacco del Mediterraneo; la tattica che il ciclone adotterà nelle prossime 24 ore per conquistare l’Europa meridionale, comprende soprattutto l’invio di masse d’aria molto fredda in quota dalla Groenlandia e dal Canada verso l’Atlantico Portoghese ed il Marocco, dove si sta già scavando una profonda depressione secondaria, che rapidamente verrà inviata verso l’Algeria e l’Italia per tentare di scardinare il muro di alta pressione ancora presente in loco. Non a caso i forti venti di Scirocco che già spirano sul Tirreno ed il Canale di Sicilia danno una stima di questo scontro titanico fra due figure bariche di natura completamente differente. Proseguendo nella realizzazione del suo progetto, una volta “limata” la resistenza dell’anticiclone europeo, la depressione d’Islanda preparerà il colpo di grazia, organizzando una discesa di aria fredda più consistente ed decisa in direzione del Mediterraneo settentrionale. Sarà proprio alle porte dell’Italia che nella serata di giovedì prossimo si staglierà una profonda saccatura colma di aria fredda in quota, e foriera di precipitazioni piuttosto abbondanti; il suo passaggio sulla Penisola farà cessare gradualmente lo Scirocco e lo porterà ad essere sostituito da freschi venti da nord-ovest al suolo (direttamente dall'Artico alle alte quote), inizialmente instabili. Nella giornata di venerdì quindi sulle regioni alpine si avranno nevicate a quote relativamente basse (specialmente sui crinali di confine), seguite da un lento rasserenamento; ma anche sul resto delle regioni italiane ci sarà un graduale calo termico, associato a venti tesi ed a fiocchi di neve a quote medie sull’Appennino. In definitiva la fine della settimana corrente si annuncia sicuramente più fresca di adesso; tuttavia per quanto riguarda la quantità di precipitazioni previste a causa dello scontro fra le correnti sciroccali e l’aria artica, deve essere ancora ben definita, pertanto vi invitiamo a seguire tutti i prossimi aggiornamenti.

Autore : Lorenzo Catania

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum