Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

TEMPERATURE: dal GELO dell'Eurasia al super CALDO del Polo

Uno sguardo alle anomalie termiche previste sull'emisfero boreale in questo scorcio di novembre; dove farà più caldo? Dove ritroveremo maggior freddo?

In primo piano - 20 Novembre 2016, ore 21.45

Massima espressione di quella che appare come una crisi reiterata e profonda nella struttura e nella compattezza del Vortice Polare, l'istaurarsi di una circolazione spiccatamente meridiana; da un lato tale circolazione ha portato con sè episodi precoci di freddo lungo la fascia delle medie latitudini europee, mentre imponenti risalite d'aria calda hanno interessato le aree polari e subpolari.

Gli ingredienti di questo autunno 2016 non finiscono qui: abbiamo a che fare con una diversa dislocazione di quelle che sono le aree del nostro Emisfero dove il Vortice Polare, seppur disturbato, ripone le sue armate del gelo.

Nel cuore del continente Euroasiatico troviamo così la presenza di valori termici fortemente negativi, tali valori sono oltremodo favoriti da una forte attività depressionaria che già nel mese di ottobre ha condotto a un precoce innevamento delle lande steppose siberiane, laddove la mancanza del sole e quindi l'instaurarsi delle prime, massiccie inversioni d'aria gelida, fanno sprofondare la colonnina di diversi gradi sotto lo zero.

Tali dinamiche sono splendidamente riassunte dalla cartina di previsione qui proposta, riferita alla giornata di mercoledì 23 novembre. Possiamo osservare pesanti anomalie positive di temperatura nell'area polare, dove infatti ritroviamo ancora una volta ritardi nel processo di ricostituzione del pack artico che segna quest'anno nuovamente deficit negativi importanti nel suo spessore e nella sua estensione.

Non meno importante, la vistosa anomalia termica negativa in sede euroasiatica,dove la scarsa influenza delle correnti occidentali zonali, ha consentito su questi settori un forte raffreddamento della temperatura ben oltre la normale tabella di marcia. 

Quali conseguenze porterà tale circolazione sul tempo di casa nostra rimane ancora difficile da stabilire ma bisognerà innanzitutto comprendere se il baricentro del nostro Vortice Polare continuerà o meno ad essere sbilanciato in sede euroasiatica. Nel caso tale linea di tendenza dovesse perpetuarsi anche nel futuro, i numeri per un buon inverno sull'Europa sarebbero tutti dalla nostra parte. 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 04.11: SS130 Iglesiente

incidente

Incidente che coinvolge più veicoli nel tratto compreso tra 1,664 km dopo Decimomannu/Innesto Ss13..…

h 03.31: SS106 Jonica

incidente

Incidente a 5,528 km prima di S.Elia (Km. 26,8) in direzione Taranto…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum