Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Teleconnessioni: Europa tradita dall'inverno, ecco i motivi di una stagione a metà

L'inverno schiva accuratamente l'Europa. Un anticiclone semi-permanente ha stazionato anche quest'anno nel fior fiore della stagione fredda mandando in frantumi le aspettative favorevoli suggeriteci dagli indici teleconnettivi

In primo piano - 19 Febbraio 2008, ore 10.06

Le meteorologia è una scienza giovane. Il dinamismo che la contraddistingue segue pari pari i "dispetti" che il tempo ci elargisce ogni giorno e ci fa capire che i disegni del cielo seguono leggi precise ma in modo caotico. Insomma il regista rimane sempre lui, il tempo. L'ambito sperimentale in cui si trova l'importante studio delle connessioni a distanza, ossia delle teleconnessioni, non dovrebbe gettare discredito su questa fondamentale branca della meteorologia ma dovrebbe anzi rappresentare uno stimolo, esattamente come accade per qualsiasi altra situazione nuova che ci inebria con il profumo misterioso dell'esplorazione. Avevamo detto che sarebbe stato un inverno da brivido. E lo è stato. I venti stratosferici orientali (Quasi Biennal Oscillation negativa) e il minimo solare hanno perfettamente funzionato. Certo la variabile anomala non è mancata e stavolta ha abbracciato l'Europa occidentale, solo e soltanto quel settore, Italia compresa. Da metà gennaio a metà febbraio nella stratosfera polare si sono sviluppati ben 4 riscaldamenti, alcuni anche di notevole portata. La mancata propagazione degli stessi alle quote troposferiche ha impedito però l'importante manovra nota come "retrogressione" ed è da imputarsi ad un pesante (e in questo caso imprevedibile) raffreddamento delle alte quote avvenuto all'inizio di gennaio, cosi come si evince dall'indice NAM fortemente positivo(North Anular Mode, misura la potenza del vortice polare a tutte le quote). Questo raffreddamento si è trasferito verso il basso occupando per i successivi 60 giorni l'intera colonna atmosferica secondo il meccanismo scoperto dai fisici Baldwin e Dunkerton. La troposfera dal canto suo ha risposto con una Nina in grande stile che non ha permesso la corretta propagazione delle onde anticicloniche verso il polo inibendo quindi l'innesco dei riscaldamenti stratosferici provenienti dal basso. Ecco dunque il vortice polare a tutto gas e il costante picco positivo del corrispondente indice AO (oscillazione della pressione al livello del mare tra l'Artico e le medie latitudini). In più l'indice NAO (oscillazione della pressione al livello del mare ai due capi dell'Atlantico) è stato influenzato dalle SSTA (temperature superficiali degli oceani) e dall'attività convettiva tropicale (indice MJO, Madden Julian Oscillation). In questo caso la MJO, legata direttamente alla Nina strong, si è rivelata determinante nel ridurre la possibilità di avere una NAO negativa e dunque l'ingresso deciso dell'inverno proprio sul Mediterraneo occidentale. Da considerare infine gli indici oceanici del Pacifico che, lavorando in sinergia con l'AMO atlantica positiva (oscillazione multidecennale delle temperature superficiali dell'Atlantico), non hanno permesso alla corrente a getto in uscita dal Canada di abbassarsi di latitudine. Questo ha inibito la risalita verso il polo dell'anticiclone azzorriano il quale è stato viceversa costretto a spalmarsi lungo i paralleli adagiandosi insistentemente sull'Europa occidentale e deviando cosi l'inverno sul resto dell'emisfero.

Autore : Luca Angelini e Filippo Casciani

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum