Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Tante perturbazioni per l'anno nuovo, torna la NEVE fino in pianura sul Piemonte

Una prima perturbazione ci raggiungerà tra il 2 e il 3 gennaio, una seconda, la più intensa, tra il 4 e il 5 e probabilmente una terza tra il 7 e il 9 gennaio.

In primo piano - 1 Gennaio 2014, ore 09.38

 Anno nuovo perturbazioni vecchie. L'architettura delle correnti portanti, ancora legate alla corsa pazza del vortice polare, rimane improntata ad un tipo di tempo atlantico, ovvero caratterizzato da clima nel complesso temperature e umido, con la neve quasi sempre relegata ai monti. Ma andiamo ad approfondire quel "quasi".

La perturbazione attesa tra il 2 e il 3 gennaio infatti, si troverà a far scorrere aria mite e umida al di sopra di un cuscino piuttosto freddo che si è andato consolidando nelle ultime ore sulla val Padana e nelle valli alpine. Ne consegue la possibilità che la mattina di giovedì 2 gennaio possa tornare un po' di neve sino in pianura sul Piemonte, specie tra Torino, Alessandria e Cuneo, oltre che sui fondovalle alpini posti oltre i 400-600 metri di quota.

Venerdì 3 alcune piogge, deboli in verità, raggiungeranno anche il centro e il sud, segnatamente a ridosso del versante tirrenico e in Sardegna.

Giusto il tempo di tirare il fiato nella notte successiva, poi ecco l'intensa perturbazione che investirà tutta l'Italia tra il 4 e il 5 gennaio. Anche in questo caso ci aspettiamo qualche nevicata a bassa quota su Piemonte e vallate alpine, pur con limite in rialzo con il passare delle ore. Neve in arrivo anche nelle zone interne del centro-sud, segnatamente lungo la dorsale appenninica, che verrà geneosamente imbiancata. Il limite dei fiocchi potrà scendere fin verso i 1000 metri il giorni 5 gennaio.

Terza perturbazione: qui entriamo in un campo minato, perchè la lunga gittata della prognosi vede interporsi alcune importanti varianti che rende il quadro un po' incerto. Stando comunque allo scenario probabilistico che va per la maggiore, notiamo una perturbazione che interesserà il nostro centro-nord tra l'8 e il 9 gennaio, con le prime piogge però che partiranno su Liguria e Toscana già il 7.

Il tutto in un contesto climatico mediamente al di sopra della norma, a conferma di un tempo atlantico che avrà ancora molto da dire anche nel corso del nuovo mese.


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum