Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Sulla neve di lunedì tra nord: raramente si vedono carte del genere

Evento importante lunedì al nord.

In primo piano - 8 Febbraio 2013, ore 10.00

Fa davvero notizia l'arrivo di forti nevicate in pianura sul settentrione, non tanto perchè l'evento sia così raro, quanto per l'intensità dei fenomeni che le carte continuano a mostrare. In effetti l'intensità di una nevicata a febbraio, con il sole più alto nel cielo a stimolare la cumulogenesi, può davvero riservare grosse sorprese in termini di accumuli e di intensità quindi dei fenomeni stessi.

Il freddo che si accumulerà poi non sopraggiunge da est, in altre parole non si tratta di un freddo pellicolare, ma soprattutto dalla forte secchezza dell'aria indotte dalle correnti settentrionali, aria che divenendo satura con l'arrivo dell'umidità, tenderà a raffreddarsi sensibilmente, partendo già comunque da valori bassi, perchè la corrente da nord trasporta comunque anche punte prossime ai -10°C a 1500m.

Talvolta assistiamo durante l'inverno (non in questo per la verità) ad afflussi freddi dai quadranti orientali che predisporrebbero a nevicate rilevanti in caso di successivo passaggio perturbato da ovest, il punto è che il passaggio da ovest arriva raramente, specie con questa puntualità. Per questo stupisce questo potenziale evento nevoso, perchè stavolta il trenino perturbato andrà ad inserirsi con moto perfetto su questo cuscino freddo, regalando nevicate anche abbondanti.

Quanto abbondanti? Vi abbiamo proposto alcune mappe che parlano da sole. Qualche indicazione è bene però fornirla. Intanto i modelli tendono sempre ad esagerare un po' con i fenomeni, quindi è opportuno "togliere" qualche millimetri e qualche centimetro, parlo per esperienza.

Resta comunque fuori di dubbio che si tratta di un evento di rara intensità: partirà domenica sera-notte da Liguria e basso Piemonte, si estenderà a tutto il nord-ovest entro lunedì mattina, poi guadagnerà km verso levante, regalando qualche fiocco anche alla Toscana, nel pomeriggio-sera colpirà soprattutto Lombardia e Triveneto e anche Emilia occidentale, andrà peggio su est Emilia, Romagna, coste venete e friulane, perchè lì il richiamo sciroccale tenderà ad erodere tutto lo strato freddo, ma abbondanti nevicate colpiranno la fascia prealpina del Triveneto e in parte anche quella alpina, salvo le vallate interne più settentrionali, nevicherà comunque anche a Trento e Belluno e forse sino ad Udine, in modo copioso.

Interessante anche l'evoluzione per martedì mattina. L'aria mite infatti non sfonderà sul nord-ovest, dove infatti la ritornante occlusa concederà ancora qualche momento nevoso sino in pianura tra Piemonte e Lombardia, con temperature in quota addirittura in calo.

Per altri dettagli vi rimandiamo ai successivi articoli.

Da oggi puoi seguire le nostre news sul tuo cellulare o smartphone: vai su mobile.meteolive.it e scopri tutti i contenuti!


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum